Clamorosa contestazione dei tifosi della Reggiana: il sindaco Vecchi subissato da fischi e urla alla presentazione della squadra granata

24/8/2016 – Clamorosa contestazione questa sera allo stadio del baseball “Caselli” di Reggio Emilia, in occasione dell’affollata presentazione della squadra dell’A.C. Reggiana. A farne le spese il sindaco Luca Vecchi: pur nell’entusiasmo dei duemila supporter presenti al Caselli per festeggiare la squadra granata, quando lo speaker della serata ha annunciato l’intervento del prikmo cittadino, dai tifosi che gremivano la tribuna è partita una salva di fischi e di urla che non è cessata nemmeno quando il conduttore ha cercato di riportare la calma: “Ragazzi, è pur sempre il sindaco della città”.

I tifosi in festa allo stadio Caselli per la nuova Reggiana

I tifosi in festa allo stadio Caselli per la nuova Reggiana

La bordata di fischi e toni forti è continuata anche quando  il primo cittadino ha cominciato a parlare. E’ noto che tra i tifosi della Reggiana e la Giunta non corre buon sangue: Vecchi è ritenuto, a torto o a ragione, responsabile di aver “consegnato” lo stadio di Reggio Emilia a Squinzi e al Sassuolo. Ma una contestazione di questa intensità è praticamente senza precedenti: bisogna tornare alla protesta dei commercianti del 2004 in consiglio comunale contro il neo sindaco Delrio a causa del piano del traffico dell’assessore-meteora Santel.

Il sindaco Luca Vecchi

Il sindaco Luca Vecchi

L’intervento di Vecchi è durato pochi minuti: il sindaco ha fatto appello alla solidarietà per il terremoto che ha colpito il Centro Italia, esprimendo cordoglio per la famiglia reggiana distrutta ad Amatrice. Ha inoltre annunciato investimenti sui campi di via Agosti, peraltro di proprietà della Curia.

All’inizio della presentazione è stato osservato un minuto di silenzio per le vittime del sisma.

Nella stessa serata le Teste Quadre e il Gruppo Vandelli hanno lanciato una raccolta fondi a sostegno di tutte le popolazioni colpite dal terremoto. Il club granata si è associato annunciando il proprio sostegno all’iniziativa del tifo organizzato.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *