Boiler esplode, parte come un missile da un capannone e atterra tra i palazzi: momenti di terrore nel rione don Borghi

15/8/2016 – Un grosso boiler situato sul tetto di un capannone di via Iori è esploso ed è partito come un missile, piombando tra i palazzi del rione don Pasquino Borghi, a Reggio Ospizio, nella zona della sede delle Farmacie comunali Riunite. E’ accaduto la vigilia di Ferragosto, intorno alle 18. Solo per un miracolo non è avvenuta una tragedia: il contenitore metallico, lungo tre metri,  è atterrato ai margini di un marciapiede, ha sfiorato un’auto e per poco non ha colpito una donna.

Nel quartiere sono stati attimi di terrore, per chi era rimasto a casa: “Ho sentito un’esplosione tale che sembrava fosse caduto un palazzo intero”, ha dichiarato un testimone alla Gazzetta di Reggio

È nelle parole di uno dei residenti di Rione Don Pasquino Borghi che si può intuire l’incredibile spavento seguito alla Grande lo spavento fragorosa esplosione che ieri verso le 18 ha squarciato la calma estiva che regnava tra i palazzi popolari di Ospizio.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con tre volanti della polizia. Si indaga sulle cause dell’incidente. Si profilano guai per la proprietà del capannone.

Il boiler "atterrato" nel rione don Borghi

Il boiler “atterrato” nel rione don Borghi

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *