Addio a Giovanni Recordati : morto a 66 anni il patron della casa farmaceutica, nata a Correggio

16/8/2016 – Il gruppo farmaceutico Recordati ha annunciato la scomparsa del presidente e amministratore delegato, Giovanni Recordati, 66 anni, a seguito di una «lunga malattia». Il  vicepresidente Alberto Recordati sottolinea in una notra la «dolorosa perdita» ed il «momento molto triste per il Gruppo, i suoi dipendenti e collaboratori». In giornata è previsto il cda per deliberare «in merito all’attribuzione delle nuove cariche e deleghe».

Giovanni Recordati era figlio di Arrigo e nipote del fondatore del gruppo, Giovanni, che dall’antica spezieria di famiglia fondò nel 1926 a Correggio il Laboratorio Farmacologico Reggiano  con un’officina perla ricerca e la produzione di nuovi farmaci, che ben presto diventò uno stabilimento di 15 mial metri quadrati. Negli anni 50 il trasferimento a Milano, e successivamente l’apertura dello stabilimento di Aprilia. Tra i brevetti storici, l’ Antismasmica Colica, la Simpamina (nati a Correggio) e l’Antoral.
Giovanni Recordati

Giovanni Recordati

 

Giovanni Recordati, laureato in ingegneria chimica al Politecnico di Milano, aveva conseguito un master in «Management Sciences» all’Imperial College di Londra. Era entrato in Recordati nel 1974 come ricercatore. Nel 1980 diventa direttore centrale di produzione e nel 1984 vicedirettore generale per il coordinamento operativo e della ricerca.
Dal 1990 era amministratore delegato, e presidente della società dal 1999.  

 Sotto la sua gestione il gruppo è cresciuto diventando una realtà farmaceutica internazionale con filiali in Europa, Nord America, Sud America e Nord Africa e sviluppandosi anche nel settore delle malattie rare. “L’ulteriore crescita del gruppo in linea con la strategia di sviluppo tracciata dal nostro presidente e seguita durante tutti questi anni — ha affermato Andrea Recordati — continuerà ad essere perseguita da noi con convinzione e sarà la nostra priorità”.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *