Comitati per il No, è subito rottura nel centro destra
Botta di gelosia della Lega Nord, che nomina coordinatore Melato contro Pagliani

17/8/2016 – Siamo solo agli inizi e già è rottura tra Lega Nord e Forza Italia sull’organizzazione della campagna per il No al referendum sulla riforma costituzionale. Il segretario regionale Gianluca Vinci non ha gradito la nomina di Giuseppe Pagliani, capogruppo di Forza Italia in comune e in Provincia, a coordinatore provinciale dei comitati per il No al referendum, da parte di Massimo Palmizio, responsabile azzurro a livello regionale. E per tutta risposta Vinci, d’intesa con Mario Rossi Barattini (responsabile emiliano dei comitati No Renzi del Carroccio) ha nominato a sua volta Matteo Melato (commissario locale del partito) quale coordinatore provinciale reggiano per il No.

Giuseppe Pagliani

Giuseppe Pagliani

L’annuncio è arrivato con un comunicato dai toni spigolosi, a conferma che la Lega salviniana non intende cedere di un millimetro a Forza Italia, che a sua volta si appresta a mollarla con l’operazione Parisi.

Gianluca Vinci, Catia Silva e Matteo Melato

Gianluca Vinci, Catia Silva e Matteo Melato

“Ad oggi – puntualizza un comunicato firmato da Vinci e da Melato – non vi sono accordi a livello reggiano né emiliano con le altre forze di centrodestra. Si smentisce quindi che l’incarico dato dal Coordinatore di FI Massimo Palmizio a Giuseppe Pagliani come Coordinatore Provinciale dei comitati per il NO coinvolga in alcun modo la Lega Nord che non è stata coinvolta e che ha già una propria struttura.
In altri piccoli comuni dell’Emilia si sta valutando di muoversi assieme con almeno uno dei vari comitati, ma questo ancora non è avvenuto sulla nostra provincia”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *