Un altro ladro si fa beffe delle legge
Georgiano non si presenta alla firma, e finisce ai domiciliari

22/7/2016 – Arrestato per un furto in un negozio, era stato scarcerato con obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Ma, come i tre connazionali che dopo la scarcerazione ordinata dal giudice hanno cantato “Italia Italia“, si è preso beffe delle autorità violando di continuo gli obblighi di presentazione. Così un georgiano di 23 anni, beccato il 30 giugno dai Carabinieri subito dopo aver rubato costosi profumi in uno store della via Emilia a Reggio, è stato di nuovo arrestato.

Le sue continue violazioni hanno indotto il giudice di Reggio Emilia a  emettere un provvedimento di inasprimento della misura cautelare già in atto. Ricevuto il provvedimento del Tribunale i militari reggiani, dopo averlo localizzato, lo hanno nuovamente arrestato sottoponendolo agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.Vedremo ora se ne approfitterà per evadere e commettere altri furti, questa volta con la “copertura” dei domiciliari.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *