Rapinato e trascinato dallo scooter per trenta metri: finisce all’ospedale, ma fa arrestare il delinquente

12/7/2016

Un imprenditore reggiano di 50 anni è rimasto vittima di una brutale rapina ieri a Reggio Emilia. Ma una volta tanto andata male anche al malvivente, che si è fratturato una gamba cadendo dallo scooter ed è stato arrestato dai Carabinieri.
E’ accaduto ieri alle 18 al Foro Boario. L’imprenditore era nella sua auto, quando il rapinatore – un uomo di 43 anni originario del forlivese – ha aperto lo sportello cercato di strappargli la catenina dal collo. Poi ha arraffato il portafoglio dell’uomo, con 150 euro, e uno smarphone, ha inforcato uno scooter e si è dato alla fuga. Il rapinato però non si è dato per vinto: ha afferrato ciclomotore venendo trascinato per un trentina di metri, ma senza mollare la presa. Alla fine il delinquente ha perso l’equilibrio ed è rovinato a terra. Subito dopo sono arrivati i Carabinieri chiamati da un passante.
 In manette con l’accusa di tentata rapina aggravata è quindi finito un 43enne originario della provincia di Forlì Cesena, residente a Reggio Emilia posto al termine delle formalità di rito a disposizione della Procura reggiana. L’imprenditore rapinato veniva trattenuto in osservazione al Santa Maria Nuova di Reggio Emilia per numerose contusioni e ferite superficiali ne avrà per una decina di giorni salvo complicazioni. Ricoverato anche il rapinatore per la frattura alla gamba sinistra. Ma, come detto, per lui sono scattate le manette. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *