Unicredit, finisce lo stallo: Jean Pierre Mustier nuovo amministratore delegato

30/10/2016 – I vertici di Unicredit hanno finalmente rotto gli indugi, e il mercato borsistico ha subito mostrato di sostenere la nomina  di Jean Pierre Mustier quale amministratore delegato della banca . In tarda mattinata il titolo, dopo un fermo in asta di   volatilità con un calo di quasi il 5%, ha invertito la rotta  insieme agli altri bancari, per poi  accelerare il passo alla notizia della nomina di Mustier – non ancora   ufficilizzata- fino a salire del 2,08% a 1,966 euro,   segnando la terza migliore performance del listino e la   migliore tra i bancari.

In un report di stamattina Intermonte ha valutato  positivamente l’eventuale nomina di Mustier “in quanto ottimo   manager, con esperienza internazionale e già conoscitore   della realtà di Unicredit”.

Jean Pierre Moustier

Jean Pierre Moustier

Mustier è “il manager giusto   per ottimizzare il capitale e ristrutturare la banca, con la   cessione di asset non core con bassa redditivita’”. Gli   analisti di Mediobanca Securities ricordano che il manager,   dato per favorito nelle ultime ore, ha guidato stato la Corporate & Investment Banking di Unicredit con Ghizzoni nel   ruolo di Ceo, e ha profondamente ristrutturato l’unità  lasciando la banca a lavoro concluso. La nomina del nuovo   Ceo, per gli analisti, é un passaggio chiave per stoppare le   vendite sul titolo. Tuttavia, é probabile che le azioni   continueranno a soffrire fino alla presentazione del nuovo   piano e all’annuncio del possibile aumento di capitale  che  comporterebbe  – fra i suoi effetti – un’ulteriore limatura del patrimonio della fondazione Manodori di Reggio Emilia.

Oggi il titolo Unicredit vale 1,951 euro: in sei mesi ha perso il 67,48% del suo valore.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *