Troupe di Telereggio aggredita sotto il portico del Valli
“Tolleranza zero? Solo parole”

 di Mario Paolo Guidetti*

14/6/2016Nel pomeriggio di oggi, ennesima aggressione a operatori dell’informazione. A Reggio Emilia, durante riprese televisive nei pressi del teatro Valli, un operatore Manuel Gardoni ed una giornalista, Giulia Gualtieri di Telereggio, che si erano riparati sotto i portici per un improvviso scroscio di pioggia, sono stati aggrediti da un facinoroso (sfaccendato frequentatore di quel sito?). L’operatore colpito con pugni al viso e calci al corpo è ricorso alla cure dei medici mentre la giornalista se l’è “cavata con un grande spavento”, fatto comunque di non minore gravità.

Reggio Emilia, la fontana davanti al teatro Valli illuminata

Reggio Emilia, la fontana davanti al teatro Valli illuminata

Questo fatto, come quello successo il 20 ottobre 2014 ad Ines Conradi (per il quale attendiamo ancora che si è concluda l’istruttoria) dimostra tutti i rischi di una professione che deve documentare e fare i conti con una “società disturbata”. Oggi si è tentato di limitare la libertà di stampa con una aggressione fisica che poteva produrre conseguenze ancor più gravi. 
Nell’esprimere solidarietà a Manuel e a Giulia, l’auspicio è quello che l’impegno delle Forze dell’Ordine e delle Istituzioni possa ricreare un clima di sicurezza e tranquillità in ogni luogo della città.
*consigliere nazionale Ordine dei Giornalisti
_______
L’aggressione è avvenuta proprio nelle ore in cui è cominciato il pattugliamento interforze  nella zona del teatro Valli, con frequenti passaggi di auto della polizia e della Municipale in piazza Martiri e strade adiacenti, e soprattuto con la “bonifica” della scalinata dai tossici che vi stazionavano in permanenza. Presente anche il camper del Comune con i volontari di strada. Giulia Gualtieri e Manuel Gardoni erano lì proprio per documentare la nuova situazione. Evidentemente c’è ancora  molto da fare.  
LEGA NORD: TOLLERANZA ZERO SOLO A PAROLE, SINDACO NON CREDIBILE. TOIRNEREMO NELLE ZONE PIU’ DELICATE”
“La Lega Nord esprime la propria solidarietà alla troupe di Tele Reggio aggredita vicino al teatro Valli ormai da tempo zona franca di Reggio Emilia dove comandano sbandati e balordi. La tolleranza zero invocata dal Sindaco viene subito smentita, le sue dichiarazioni non sono credibili e i fatti lo dimostrano”.
Lo scrive il commissario del Carroccio di Reggio Emilia, Matteo Melato.
“Sono bastate poche ore per dimostrare che la situazione è fuori controllo e l’amministrazione comunale non riesce a risolvere il problema. Le misure messe in campo dal PD sono totalmente inefficaci ed inefficienti. Per quanto riguarda i parcheggiatori abusivi, invece, il fatto di apporre la targa sul biglietto va ad arginare solo uno tra i tanti problemi che assillano tutti i parcheggi di Reggio Emilia
. Resta il fatto che le persone saranno costrette comunque a sostare accanto alle colonne di pagamento con il relativo assillo dei parcheggiatori abusivi per non parlare della difficoltà che incontreranno numerose persone anziane nel ricordare la targa. Per arginare questo problema occorre rendere immediatamente gratuita la sosta in alcune zone come quello dell’ospedale dove si riscontra il maggior problema causato dai parcheggiatori molesti e, nelle altre zone, organizzare un presidio capillare della polizia municipale con un controllo continuo dei documenti di queste persone per scoraggiare la loro presenza. La polizia municipale non può essere impiegata solo per fare cassa per il comune attraverso le multe. Altro punto fondamentale è quello di sequestrare il materiale che questi abusivi provano a vendere illegalmente e multare chi compra da questi soggetti. La Lega Nord non esiterà a breve a tornare nelle zone più delicate per dimostrare che la tolleranza zero del PD è solo a parole non nei fatti.”
LA SOLIDARIETA’ DEL PARTITO DEMOCRATICO
Il Partito Democratico esprime la propria solidarietà a Telereggio e alla sua troupe prima minacciata e poi aggredita da un balordo in piazza Martiri del 7 luglio. Si tratta di un gesto grave che colpisce la libertà di stampa, il diritto di essere informati e di informare. All’operatore Tv Manuel Gardoni e alla giornalista Giulia Gualtieri, vittime dell’aggressione, vanno i nostri migliori auguri di pronta guarigione. Pd di Reggio Emilia
Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. carlo Rispondi

    15/06/2016 alle 09:44

    La solidarietà ai giornalisti di Telereggio. Il problema della sicurezza comunque a Reggio è piuttosto grave e la situazione sta peggiorando. Mi auguro che finalmente ci si metta mano .
    Carlo Baldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *