Tour operator coop: fusione Robintour-Nuova Planetario
Nasce un colosso da 500 mln di fatturato
Controllo ad Alleanza 3.0

13/6/2016 – I Consigli di amministrazione dei tour operator Robintour di Bologna e Nuova Planetario di Reggio Emilia hanno dato il via al progetto di unificazione tra le due società del mondoc oop che operano nel settore turistico. La fusione per incorporazione in Robintur – prevista per il 1° gennaio 2017 – darà vita a un protagonista assoluto nel panorama italiano, con 90 agenzie di proprietà su quasi tutto il territorio nazionale e un fatturato di oltre 230 milioni di euro, che supera i 500 milioni se si considera anche l’apporto degli oltre 200 affiliati.

A controllare la società sarà Coop Alleanza 3.0, la più grande cooperativa di consumatori in Italia, nata a sua volta dalla fusione (avvenuta il 1° gennaio di quest’anno) di Coop Adriatica, Coop Consumatori Nordest e Coop Estense, che detenevano quote di Robintur e Nuova Planetario.turismo coop

 “La fusione tra Robintur e Nuova Planetario -sottolinea una nota di Alleanza 3.0 – consentirà di operare nel mercato turistico – promuovendo e gestendo anche attività di business travel – con ancora maggiore efficacia ed efficienza, grazie a sinergie ed economie di scala. L’obiettivo è offrire prodotti e soluzioni di qualità a prezzi sostenibili a tutti i clienti, e riservare vantaggi dedicati ai soci Coop.”

 A guidare la società sarà una struttura guidata da un presidente e un direttore generale. Presidente sarà Angelo Lepori (presidente di Nuova Planetario), che avrà compiti di rappresentatività, indirizzo e controllo; direttore generale sarà invece Claudio Passuti (ex vicepresidente di Robintur e presidente di Egocentro e Robintur Travel Partner), con responsabilità della gestione aziendale.

Il direttore generale sarà coadiuvato da Tina Giglio, direttore Rete, Personale e Organizzazione, e da Andrea Cocchi, direttore Amministrazione, Controllo e Sistemi. Ad affiancare Passuti sarà, nei primi mesi, anche l’ex presidente e direttore generale di Robintur Marco Ricchetti, che collaborerà alla costruzione del Piano strategico e del Progetto di unificazione.

 La società potrà contare sui buoni risultati e sull’esperienza maturata negli anni da entrambe le realtà, nonostante le difficoltà registrate negli ultimi anni dal settore turistico, sia per il perdurare della crisi economica sia, più di recente, per i gravi attentati terroristici che hanno fortemente rallentato le vendite.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *