Torna a ballare la terra emiliana: sette scosse di terremoto tra parmense, appennino reggiano e bassa modenese

17/6/2016 – Ha ripreso a ballare la terra emiliana.

Quattro scosse di terremoto superiori a magnitudo 2 sono state registrate dai sismografi dell’Istituto nazionale di Geofisica  nell’appennino parmense, ieri 15 giugno, con epicentro nel comune di Tizzano Val Parma: alle 9 e 8 minuti, scossa di magnitudo 2.3, alle 15, 22 (2.0), alle 16,43 (2.1) e alle 18,23 (2.0).

Erano state precedute da una scossa nell’appennino reggiano di magnitudo 2.4, registrata mercoledì alle 20.30 con epicentro a 5 chilometri da Carpineti.

Questa mattina invece due scosse a Medolla di Modena (nel cratere del sisma del 2012) alle 4 e un minuto, di magnitudo 2,2, e alle 4,30 la più intensa di tutte: magnitudo 2.9 a una profondità di 31 chilometri in comune di Vernasca (Piacenza) a dieci chilometri da Salsomaggiore Terme.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *