Tentata rapina col cutter nel parco a Guastalla: arrestato pakistano

19/6/2016 – Aggredito per rapina in un parco giochi di Guastalla, era  riuscito a schivare i colpi di cutter e a scappare. Momenti di terrore quelli vissuti, il pomeriggio del 20 marzo scorso, da un cittadino italiano che mentre in bicicletta si trovava all’interno del parco che si estende tra via Mentana e via Pascoli a Guastalla, veniva  aggredito da uno straniero che dopo averlo spinto e fatto cadere dalla bicicletta – cutter alla mano – aveva cercato di colpirlo per del denaro. Ma il  giovane, oltre a riuscire a evitare i fendenti, si è divincolato dalla presa del rapinatore riuscendo a fuggire e a chiamare il 112.

I carabinieri della stazione di Gualtieri, inviati sul posto, avevano identificato identificato il responsabile in un 27enne cittadino pakistano abitante a Luzzara, fermato all’interno del parco. Arrestato, nel corso dell’udienza di convalida  aveva raccontato di essere lui la vittima dell’aggressione, per cui il giudice nel dubbio lo aveva scarcerato.

Ma i Carabinieri hanno continuato le indagini, raccogliendo prove che dimostrerebbero la responsabilità del pakistano nella tentata rapina. La Procura reggiana ha così chiesto dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Reggio Emilia l’ordinanza di custodia cautelare in regime di arresti domiciliari a carico dell’orientale per tentata rapina aggravata, provvedimento eseguito ieri mattina dai Carabinieri.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *