Santa Maria Nuova: chiusa l’edicola gestita da Cir, e non si sa quando riapre. Migliaia di persone senza giornali

3/6/2016 – Il Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, alla vigilia dell’inaugurazione dell’ospedale oncologico Core, è senza edicola. La direzione informa che “dal 1° Giugno l’esercizio commerciale edicola-merceria sito al primo piano dell’atrio principale dell’Ospedale Santa Maria Nuova ha cessato l’attività”.

CIR Food, attuale concessionario del servizio, ha motivato la momentanea sospensione facendo riferimento a “cause di forza maggiore non dipendenti dalla volontà di CIR Food”.

“Sarà cura di Cir e di questa Azienda ospedaliera – assicura il S. Maria Nuova -operare affinché il ripristino del servizio avvenga nei tempi più brevi”. Ma quando non si sa. Nel frattempo, come viene assicurato il rifornimento dei giornali alle migliaia di pazienti dell’ospedale? Senza considerare il danno di vendite dei giornali, soprattutto locali. E poi, perché la cooperativa Cir che si occupa egregiamente di ristorazione, vende anche giornali, bottoni e intimo?

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. giuseppe Rispondi

    04/06/2016 alle 10:01

    C’era da tempo un ottimo giornalaio . Come mai è stato sostituito ed ha dovuto organizzarsi all’esterno presso il parcheggio ? Era apprezzato ed operava molto bene con la propria famiglia da molti anni. Non si poteva continuare con lo stesso, dandogli , se del caso, il diritto di opzione a pari prezzo se l’Ospedale ha indetto una gara ? Oppure la CIR , oltre al ristorante bar, ha preteso anche tale attività ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *