Marocchino clandestino esagera e ruba tredici vestiti al Coin
Bloccato dal personale e arrestato

16/6/2016 – Un clandestino proveniente dal Marocco è stato arrestato dalla polizia a seguito di un furto fallito al Coin di via Emilia San Pietro, a Reggio Emilia. Il complice che faceva da palo è riuscito a scappare.

E’ accaduto ieri pomeriggio poco dopo le 17: Ananya Azzddine, 25 anni, aveva inzeppato ben bene uno zaino con 13 capi d’abbigliamento per un valore totale di 412 euro, ma non prima di aver tolto le piastre antitaccheggio con una tronchesina. Del furto si è accorto un addetto del negozio che, quando l’uomo è uscito dalla cabina di prova senza vestiti ma con lo zainetto rigonfio, è corso a controllare: nella cabina c’erano le piastre, non i vestiti. A quel punto il ladro, mentre il complice se la dava a gambe, veniva bloccato per il tempo strettamente necessario all’arrivo della Volante. Il marocchino è stato arrestato per furto aggravato in concorso e per possesso di strumenti atti a offendere (la tronchesina). Ora è in una cella di sicurezza in attesa del processo per direttissima di domani.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *