Renzi taglia il nastro del Centro onco ematologico
Passerella Pd per autorità e pochi intimi, poi porte aperte alla cittadinanza

Il Core, centro oncologico e ematologico di Reggio Emilia

Il Core, centro oncologico e ematologico di Reggio Emilia

11/6/2016 – Chi spera di vedere e ascoltare Matteo Renzi alla cerimonia di inaugurazione del Core, il nuovo Centro tumori (sei piani e oltre sedicimila metri quadrati) del Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, rischia di andare via delusi. Il presidente del Consiglio  parlerà nella tensostruttura  montata per l’occasione all’esterno del Core, ma i posti sono contati, anzi contatissimi: forse neanche 200.

Stanze di degenza del Core

Stanze di degenza del Core

C’è da sedere solo per le principali autorità, i dirigenti sanitari (speriamo anche per i volontari del Grade e i donatori) e per i maggiorenti del Pd, che è il partito che monopolizza la manifestazione.  infatti l’evento che con un’intervista di oggi del sindaco Luca Vecchi ha preso una piega chiaramente propagandistica: nella foga di mostrare ciò che fa il Comune,  ha inserito nella sua Reggio tesa verso la ricerca e della conoscenza il centro Malaguzzi (ormai un’istituzione storica) e la reggia di Rivalta che è ancora un rudere. Un assaggio di quello che saranno i comizi di oggi.

Mateo Renzi alla festa di Casalgrande, dietro di lui Andrea Costa

Mateo Renzi alla festa di Casalgrande, dietro di lui Andrea Costa

La cerimonia ha inizio alle 15 con un’ora buona di discorsi ufficiali targati Pd: dopo il direttore del Santa Maria Nuova Antonella Messori, infatti, parleranno Luca Vecchi, il  presidente della Provincia Giammaria Manghi e il governatore Stefano Bonaccini. Quindi l’atteso discorso del premier Matteo Renzi che arriverà dopo le 15 direttamente da Caserta. Ilpresidente del consiglico sasrà accolto a Reggio dal ministro delle Infrastrutture graziano Delrio, giàsindaco della città ed ex braccio destro del premier nel governo. Ma da tempo i rapporti trai due si sono raffreddati. Il taglio del nastro è intorno alle 16. Subito dopo una breve visita al Centro onco ematologico, Renzi andrà in visita alla Ferrarini (salumifici e aziende agricole) di Rivaltella. Non si sa se potrà visitare altre aziende del reggiano, certo è che alle 20 dovrà ewssere a Roma all’auditorium Parco della Musica per un intervento a “Repubblica delle Idee” .

Conclusa l’inaugurazione, il Core potrà essere visitato dai cittadini; visite guidate anche domani, domenica dalle 10 alle 19. . Alle 19,30 concerto dei Donatori di Musica Maurizio Baglini e Silvia Chiesa .

COM’E’ IL NUOVO CENTRO ONCO- EMATOLOGICO

In un nuovo monoblocco di sei piani , per una superficie utile di sedicimila metri quadrati, che è costato 35 milioni di cui oltre 33 per le opere edilizie, il CORE ospiterà le strutture di Gastoenterologia e Endoscopia Digestiva, Oncologia, Ematologia, Medicina Oncologica, Chirurgia Generale ad indirizzo oncologico e ricostruttivo, Chirurgia senologica e Toracica, Unità di manipolazione di farmaci chemioterapici antiblastici.

Vi lavoreranno circa 200 operatoritra medici, infermieri, ricercatori ed altre professioni sanitarie. I trasferimenti dei reparti si completeranno tra luglio e dicembre di quest’anno, consentendo la progressiva attivazione della struttura.

 Nel nuovo ospedale sarà favorita la centralità del paziente attraverso l’inserimento in percorsi diagnostico terapeutici assistenziali, saranno promossi nuovi modelli di assistenza infermieristica e sarà implementata la ricerca in ambito oncologico.

 Ambienti ampi e luminosi dotati di grandi superfici vetrate, spazi gradevoli e dai colori caldi, stanze di degenza confortevoli e aree comuni nelle quali condividere momenti insieme a famigliari e altri degenti, sono le caratteristiche che lo differenziano da un ospedale tradizionale.

La presenza di un pianoforte a mezza coda e di una biblioteca di svago cui si aggiungono settanta opere di arte contemporanea ad abbellire gli spazi comuni, contribuiscono a consolidare la percezione di una struttura nella quale sono stati considerati prioritari gli aspetti del benessere abitativo a vantaggio dei pazienti.

 

 

Be Sociable, Share!