Tunisino ucciso in centro a Reggio
L’assassino braccato dalla polizia

8/6/2016 – Omicidio in pieno centro a Reggio Emilia.  Alle ore 18, 20 una Volante della Questura è intervenuta  in Via Nacchi, la traversa del parcheggio Aci tra via Secchi e via Sessi, all’altezza del civico 9, dove una persona era stata accoltellata all’addome. La vittima, un cittadino  tunisino, Mahdi Sellami di 41 anni, è stata portata d’urgenza in ospedale, dov’è morta poco più tardi, alle 19,10. L’assassinio, pare un suo connazionale, nella fuga ha abbandonato il coltello del delitto accanto ai cassonetti di via Filippo Re. Gli uffici investigativi della Questura stanno cercando di ricostruire le dinamiche dell’omicidio: l’identità dell’assassino è stata individuata quasi subito, anche perché al delitto avrebbero assistito diversi uomini, italiani e stranieri. I primi soccorsi dalla vittima, distesa sull’asfalto, che perdeva molto sangue dalla vasta ferita all’addome, sono stati prestati da un giovane, uno studente di Venezia che abita nella palazzina al numero 9 di via Nacchi. E’ sceso in strada, in tempo per vedere un uomo italiane che piangeva e si disperava accanto al moribondo, poi è tornata a prendere un asciugamano e ha tentato di tamponare la ferita. E’ stato lui a chiamare il 113.

Via Nacchi transennata dopo l'omicidio

Via Nacchi transennata dopo l’omicidio

IL SINDACO VECCHI: “MASSIMA DUREZZA E PENE CERTE. NESSUNA TENTAZIONE DI BUONISMO”

Il sindaco Luca Vecchi,subito informato dal Questore Fusiello, ha dichiarato che “il fatto di sangue di Via Nacchi è di una gravità assoluta. In questa fase siamo vicini agli organi inquirenti, fiduciosi che la loro azione condurrà quanto prima all’individuazione del responsabile (o dei responsabili) dell’omicidio e alla sua cattura. Già nella giornata di domani avremo modo assieme al Prefetto – ha aggiunto Vecchi – e alle forze dell’ordine di fare un punto più generale della situazione e di condividere assieme strategie e azioni.”

Per il sindaco “è necessario potenziare gli strumenti a disposizione di tutte le forze in campo, deputate al contrasto dell’illegalità. Come ho già avuto modo di dire nei mesi scorsi davanti ad episodi del genere – ha sottolineato  c’è bisogno della massima durezza e di pene certe e severe. La capacità di dare una risposta efficace alla richiesta di sicurezza da parte  dei cittadini va di pari passo con la capacità di rendere sempre più incisiva l’azione di contrasto a fenomeni criminali, senza sconto alcuno né tentazioni di buonismo, del tutto fuori luogo.”

MELATO (LEGA NORD): “REGGIO IN BALìA DEGLI IRREGOLARI, IL SINDACO SI DIMETTA”

“Non più tardi di oggi mi chiedevo se si aspettasse il morto, e il morto purtroppo è arrivato”. Torna alla carica in serata il commissario della Lega Nord Matteo Melato, intervenuto oggi sull’aggressione nel parcheggio del Santa Maria Nuova e stasera, dopo l’omicidio di via Nacchi, ha chiesto le dimissioni del sindaco Vecchi.

“Reggio Emilia è in balia di extracomunitari in gran parte irregolari o di cui non si sa nulla,  che mettono l’intera città in ginocchio dal punto di vista della sicurezza – ha dichiarato Melato –  i cittadini reggiani ormai si sentono come nel far west e sono costretti a vivere in una continua sensazione di paura. La responsabilità politica del PD è evidente, in primis del Sindaco e della sua giunta che hanno sempre sottovalutato il problema e hanno avvallato questa immigrazione selvaggia che provoca anche questi fatti”. Il carroccio chiede al sindaco  “di affrontare al più presto il tema sicurezza” , anche se  “a nostro avviso non è in grado di affrontare questo tema, l’unica soluzione sono le sue dimissioni.”

 SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI

Be Sociable, Share!

2 risposte a Tunisino ucciso in centro a Reggio
L’assassino braccato dalla polizia

  1. Ivaldo Casali Rispondi

    08/06/2016 alle 23:32

    Che faccia tosta proprio lui parla di buonismo!!!

  2. Francy Rispondi

    09/06/2016 alle 14:52

    Reggio città delle persone?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *