Gualtieri: insegue due ladre , guida i Carabinieri per telefono e le fa arrestare

8/6/2016 – Dopo aver assistito al furto del suo borsello, è balzato alla guida della sua autovettura inseguendo i tre ladri (2 donne ed un uomo) che dopo il colpo fuggivano su un’utilitaria. Il derubato non si è limitato a inseguire i ladri ma ha “guidato” telefonicamente  i Carabinieri  di Gualtieri che così sono riusciti a intercettare l’auto in fuga. Le due donne sono state bloccate e prese in “consegna” dai Carabinieri, mentre il terzo uomo, riuscito a fuggire, è ancora ricercato.

Con l’accusa di furto aggravato i Carabinieri di Gualtieri  hanno arrestato lunedì pomeriggio una 22enne e una 28enne residenti a Verona, che ieri mattina sono comparse in tribunale a Reggio Emilia: dopo la convalida dell’arresto, il giudice ha imposto l’obbligo di dimora alla più giovane, mentre la complice di 28 anni è stata scarcerata in attesa del processo fissato per il prossimo 29 giugno.

Vittima e protagonista della vicenda un uomo di 50 anni di Montechiarugolo, che aveva parcheggiato la sua Range Rover a Gualtieri,  in via Porto vecchio-Isola degli internati, e si accorto di due donne e un uomo che, dopo aver rovistato dentro la macchina, si sono impossessati di un borsello  contenente danaro e documenti personali,  per poi fuggire a bordo di una Micra Nissan condotta  da una delle donne. A quel il derubato balzava sulla sua auto e lanciandosi all’inseguimento dei ladri, riuscendoli a bloccare nelle vicinanze di Cogruzzo (castelnovo Sotto). Nel frattempo chiamava col cellulare il 112, che metteva subito in contatto con un equipaggio della stazione di Gualtieri.

E proprio grazie  alle indicazioni fornite al telefono dal derubato,  i Carabinieri sono arrivati a Cogruzzo e hanno arrestato le due donne. Il complice, come detto, riusciva a scappare.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *