Festa di quartiere alla Rosta Nuova: venerdì Johnny La Rosa, e sabato la “carne” diventa teatro

7/6/2016 – La rassegna cominciata al Padiglione Lombroso, apprezzata dal pubblico che ha partecipato alla prima serata ma, causa maltempo, costretta ad annullare subito i concerti previsti per la seconda (il concerto dei What a funk?! e Over si recupererà sabato 25 giugno sempre al Padiglione Lombroso), si sposta in uno dei quartieri storici di Reggio Emilia, la Rosta Nuova.

Il quartiere da sempre in prima fila per iniziative volte a favorire la socialità e la partecipazione della cittadinanza, vedrà animarsi per due sere, venerdì 17 e sabato 18 giugno, il luogo principale del quartiere, P.zza Pablo Neruda e via Wybicki, grazie a musica e teatro.  

Venerdì 17 alle ore 21:30, la piazza si animerà con un’esplosione di rock, blues, soul e funk orchestrata da Johnny La Rosa & KGB. Il trio, formato da Johnny La Rosa a chitarra e voce, Gigi Bertolini alla batteria e Stefano Cappa al basso, proporrà una scaletta che prevede pezzi inediti e di artisti come Rufus Thomas, Clash, Rolling Stones, Who, James Brown, Lou Reed e Otis Redding. Una carriera, quella di Johnny La Rosa, che parte dagli anni ’70 con i No Quarter per poi passare ai B Movie, ai Mambo Killers fino ad incidere il bellissimo album “Call me Johnny”, nel quale risalta soprattutto la cultura musicale di Johnny e dei suoi musicisti che attraverso l’elaborazione dei suoni e arrangiamenti creano un discorso musicale che affonda le radici nell’american music ma assume anche una forma assolutamente innovativa. 

Sabato 18 sarà presentata, alle ore 19,00 in piazza Neruda, la nuova pubblicazione a cura di Via Wybicki Libera Associazione di Cittadini, “VIA WYBICKI, UN PERCORSO BIOGRAFICO COLLETTIVO”.

Il volume, nato dalla collaborazione tra l’associazione dei cittadini di via Wybicki e Serena Corsi, giornalista e formatrice, raccoglie le foto ed i testi che fanno parte della mostra fotografica “La via delle storie” inserita nel percorso OFF di Fotografia europea 2016, visitabile fino a venerdì 24 giugno nei locali della Biblioteca Rosta Nuova.

Otto storie di vita, storie di persone speciali e luoghi comuni, che si intrecciano confondendosi tra loro, nel dispiegarsi della storia di una via e di un quartiere considerato un modello di convivenza e socialità, bene comune e patrimonio dell’identità culturale di tutta la città. Un quartiere che si racconta attraverso le storie di Guglielmo (“Gianni”) Davoli, Arda Gilioli, Ana Florescu, Paola Patroncini, Barbara e Daniela Bisi,  Stefano Incerti, Eluccia Forghieri, Lariana Vecchi e le foto di Francesca Benassi, Giuliana Riva, Andrea Pintus e Roberta Ferrari.

Alle 21:30, sempre sabato 18, andrà in scena lo spettacolo “Carne” della Compagnia Frosini/Timpano. Lei e Lui, discutono e litigano sulla carne, partendo dalla questione animalista per esplorare territori limitrofi ma meno battuti, la sacralità della carne come forma inalienabile dell’esistenza, i limiti etici della mercificazione della carne, la morte che trasforma la carne in oggetto, lo sfruttamento della carne come base di tutte le forme di sfruttamento apparse nella storia. Lei è vegetariana, o forse vegana, vagamente antispecista. Lui è un inguaribile carnivoro e accetta la “dialettica del sangue” come principio esistenziale. Comici dialoghi si alternano a buffi monologhi. Si sorride con leggerezza e nel ridere riflettiamo, ci mettiamo in discussione, ridefiniamo le nostre certezze, e non potrebbe essere altrimenti perché siamo fatti di carne e “la carne nasce, la carne cresce, la carne marcisce”.

Entrambe le sere la piazza e via Wybicky saranno animate dai negozi aperti con punti ristoro e bar. In caso di pioggia sia il concerto che lo spettacolo andranno in scena al Centro Sociale Rosta Nuova, in via Medaglie d’Oro della Resistenza, 6.

La rassegna è realizzata con il contributo del Comune di Reggio Emilia, e in collaborazione con le  associazioni Centro Sociale Orologio, Centro Sociale Rosta Nuova, Centro Sociale Foscato, Ass.ne Fucina Nefesh Restart, Ass.ne Sostegno e Zucchero, Ass.ne Assistenza Pubblica Volontari Val D’Enza Croce Arancione, Ass.ne 5T, Ass. ne via Wybicki Libera Associazione di cittadini, Fondazione Famiglia Sarzi, Ass.ne Dinamica APS. La direzione artistica e organizzativa del Progetto è del Centro Teatrale MaMiMò e di Olivier Manchion.

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito. Via Wybicki sarà chiusa al traffico, eccetto per i residenti, sia venerdì 17 che sabato 18 dalle 20 alle 24.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *