Esplorazioni sulla via Emilia: Ermanno Cavazzoni presenta l’Almanacco 2016

1/6/2016Il weekend lungo di Fotografia Europea comincia con Ermanno Cavazzoni: venerdì 3 giugno lo scrittore sarà ai Chiostri di San Pietro alle 21,30 per una serata dedicata interamente alla lettura, con brani tratti dal volume Almanacco 2016. Esplorazioni sulla via Emilia (edito da Quodlibet).

Il volume raccoglie gli scritti di autori come Paolo Colagrande, Paolo Nori, Learco Pignagnoli, Ivan Levrini, Francesco Marsibilio, Irene Russo, Sandro Campani, Stefano Tonietto, Gianfranco Mammi, Paolo Vistoli, Ugo Cornia, Andrea Lucatelli, Antonio Castronuovo, Dino Baldi, Mauro Orletti, Jacopo Narros, Paolo Albani, Patrizia Barchi, Adrián N. Bravi.

Ermanno Cavazzoni

Ermanno Cavazzoni

 

 Parlando di Almanacco 2016, Cavazzoni spiega che “nel trentennale del progetto Esplorazioni sulla via Emilia del 1986, la via Emilia viene ripercorsa da nuovi autori, diciannove in tutto, in parte eredi del progetto ideato e curato da Gianni Celati e Giulio Bizzarri, scrivendo nuovi testi che vagano a partire dall’antica via, su per le valli dell’Appennino o nella bassa padana. Testi sorprendenti, molti dissimili, che vanno da Piacenza a Rimini. Scrittori che discendono dalla precedente esplorazione e giovani scrittori che si cimentano con il nuovo paesaggio. Lo spazio temporale che viene evocato va dall’antico impero romano al 3.000 dopo Cristo”.

 Trent’anni fa un’esplorazione simile era stata fatta da undici autori (Italo Calvino, Gianni Celati, Antonio Tabucchi, lo stesso Ermanno Cavazzoni, Corrado Costa, Daniele Del Giudice, Antonio Faeti, Tonino Guerra, Giorgio Messori, Giulia Niccolai e Beppe Sebaste) in un volumetto edito da Feltrinelli, Esplorazioni sulla via Emilia. Scritture nel paesaggio, cui era seguito il libro di foto Vedute nel paesaggio (di Luigi Ghirri e altri undici eccellenti fotografi: Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Vincenzo Castella, Giovanni Chiaramonte, Vittore Fossati, Guido Guidi, Mimmo Jodice, Klaus Kinold, Claude Nori, Cuchi White e Manfred Willmann) sempre lungo la stessa area e viabilità. Proprio da quest’opera collettiva sul paesaggio, che raccontava il “volto di un paese reale”, ha preso le mosse questa edizione di Fotografia Europea.

Con la consapevolezza del precedente, il volume edito quest’anno da Quodlibet intende continuare l’esplorazione, forse con rinnovata mentalità. L’ordine degli scritti va da Piacenza a Rimini, secondo le indicazioni nel testo, o l’appartenenza geografica dell’autore.

 Nato a Reggio Emilia, Ermanno Cavazzoni vive a Bologna (dove ha insegnato all’università) ed è scrittore di romanzi e racconti: Il poema dei lunatici(1987), Le tentazioni di Girolamo (1991),Vite brevi di idioti (1997),Cirenaica (1999), Gli scrittori inutili(2002), Morti fortunati (2002), Storia naturale dei giganti (2007), Il limbo delle fantasticazioni(2009), Guida agli animali fantastici(2011), Il Pensatore solitario (2015), Gli eremiti del deserto (2016); ideatore con Gianni Celati della rivista “Il semplice” (1995 – 1997), ha scritto di Luigi Pulci, Ludovico Ariosto, Franz Kafka. Negli anni ha collaborato con musicisti per i testi e per piccoli spettacoli, ha scritto testi teatrali, trasmissioni radio e film, tra i quali le sceneggiature di La voce della luna di Federico Fellini (1990), La vita come viaggio aziendale(2006) e Il mare d’inverno (2012).

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *