Dai giovani del Rotary seimila euro per il Core , raccolti durante le partite della Grissin Bon

 12/6/2016Anche il Rotaract e Pallacanestro Reggiana sostengono il CORE con una raccolta fondi che negli ultimi mesi ha colorato di bianco e di rosso gli spalti del Palasport e ha permesso di realizzare la cifra niente affatto trascurabile di 6 mila euro, consegnata sabato mattina dal presidente dei giovani rotaractiani Alessandro Peri e dalla presidente di Pallacanestro Reggiana Licia Ferrarini nelle mani del dottor Carmine Pinto, direttore della Struttura complessa di Oncologia dell’IRCCS Santa Maria Nuova, e del coordinatore infermieristico, signora Cristina Galimberti.

I ragazzi del Rotaract Reggio Emilia con le magliette del service per il CORE

I ragazzi del Rotaract Reggio Emilia con le magliette del service per il CORE

 Grazie alla collaborazione con Pallacanestro Reggiana e con lo studio grafico Ideogramma, i giovani del Rotaract di Reggio Emilia hanno realizzato delle magliette con i colori sociali della squadra che riportano lo slogan “Stoppalo. Noi vogliamo questa vittoria”. Parole semplici, evocative delle azioni di gioco della pallacanestro, ma la cui vera finalità questa volta è rivolta a sostenere l’attività di service dell’anno 2015-2016 del Rotaract di Reggio Emilia.

I giocatori di Pallacanestro Reggiana si sono subito impegnati a sostenere e a diffondere l’iniziativa e la risposta della città è stata straordinaria: in pochi mesi i giovani rotaractiani hanno venduto 1000 magliette e raccolto oltre 6000 mila euro che ora contribuiranno a sostenere le attività del CORE.

Da sinistra Carmine Pinto, Cristina Galimberti, Alessandro Peri, Licia Ferrarini e Roberto Lasagni

Da sinistra Carmine Pinto, Cristina Galimberti, Alessandro Peri, Licia Ferrarini e Roberto Lasagni

 “La generosità dei privati è fondamentale per sostenere la nostra struttura dove molte attività accessorie sono possibili proprio grazie a questi preziosi contributi” ha sottolineato il dottor Pinto. Gli ha fatto eco  la presidente della squadra reggiana Licia Ferrarini, che ha evidenziato come lo sport “possa diventare veicolo naturale di buoni sentimenti e di buone azioni in un processo di germinazione naturale con effetto moltiplicatore in grado di realizzare risultati grandiosi”.

 Grande anche la soddisfazione del giovane presidente del Rotaract Reggio Emilia Alessandro Peri, accompagnato dal past president Riccardo Lasagni, che, orgoglioso di aver raggiunto un obiettivo importante, ha rivolto “un doveroso ringraziamento a tutti i soci del Club che si sono prodigati per la buona riuscita delle iniziative di raccolta fondi e a tutte le persone che ci hanno aiutato per la realizzazione del Service: grazie davvero di cuore”.

 Cos’è il Rotaract

Il Rotaract è una organizzazione internazionale di club di servizio per uomini e donne di età compresa tra i 18 ed i 30 anni. Promuove doti direttive e la probità personale, incoraggia la pratica e la diffusione di elevate norme etiche negli affari e promuove la comprensione internazionale e la pace. Il Rotaract è un programma del Rotary International. I club Rotaract operano sotto la guida del proprio Rotary club locale e prendono il loro nome dalla combinazione delle parole ROTary ed ACTion.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *