Bordelli cinesi : chiuso centro massaggi a Castellarano. Attirava una folla di professionisti infoiati

17/6/2016 -Un bordello mascherato da centro massaggi attirava a Castellarano, attraverso inserzioni molto esplicite, una folla di professionisti bisognosi di “cure” antistress  da diverse province dell’Emilia-Romagna e della Lombardia.

I Carabinieri hanno lavorato di fino per chiudere la casa del sesso a pagamento gestita dsa una tenutaria cinese: si sono appostati per diversi giorni e hanno fermato  vari clienti che uscivano rilassati e soddisfatti dopo aver usufruito dei servizietti del centro massaggi. Ma l’aria beata presto scompariva quando i militari si qualificavano e mettevano a verbale le loro dichiarazioni.

 

I carabinieri davanti al centro massaggi di Castellarano

I carabinieri davanti al centro massaggi di Castellarano

Il centro massaggi era mandato avanti con efficienza e gentilezza orientali da  una  cinese di 30 anni residente a Reggio Emilia, mentre alle prestazioni sessuali provvedeva una connazionale di 33 anni.

Nel pomeriggio di ieri i carabinieri di Castellarano, supportati dai colleghi del NAS di Parma, sono entrati nel rinomato esercizio e hanno denunciato  la responsabile per agevolazione e avviamento della prostituzione. Esercizio abusivo di una professione invece l’accusa mossa alla connazionale 33enne che, oltre a prostituirsi,  praticava anche massaggi terapeutici senza aver conseguito la prevista abilitazione di legge.

Il tariffario per le prestazioni sessuali oscillava tra i 70 ed i 100 euro. Al cliente veniva però rilasciata una ricevuta di 50 euro per prestazioni estetiche.

Si possono immaginare lo smarrimento e l’imbarazzo di alcuni clienti che, inizialmente reticenti nel timore che fossero informate le rispettive mogli, rassicurati sul dovuto riserbo hanno poi confermato di essere andati nel centro per consumare la prestazione sessuale. Il centro massaggi è stato sequestrato.

Castrellarano, l'interno del centro massaggi

Castrellarano, l’interno del centro massaggi

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *