Arceto, si rivede la truffa dello specchietto
Consigli dei carabinieri per non cadere in trappola

18/6/2016 – I truffatori dello specchietto, che spillare dai 20 ai 100 euro a colpo agli automobilisti sotto stress, si sono rifatti vivi nel reggiano . Il trucco è sempre lo stesso: l’inganno solitamente viene architettato in una strada stretta o in un parcheggio. Un tizio, solitamente accompagnato da un compare, individua un’auto e appena la vittima designata è passata a fianco della sua vettura o mentre è impegnata in una manovra,  gli va dietro e l’accusa di avergli rotto lo specchietto o ammaccato l’auto. A volte simulando l’urto con il lancio di un oggetto sulla fiancata dell’auto del malcapitato.

E’ quanto accaduto nella tarda mattinata di ieri a Arceto di Scandiano. Una signora di 40 anni alla guida della sua auto, ha sentito un colpo ma non ha dato peso alla cosa. Durante il tragitto verso casa un’utilitaria bianca la superava e quelli a bordo le hanno fatto cenni insistenti di fermarsi. Dall’auto scendevano un uomo ed una donna che lamentavano la rottura dello specchietto. Ottenuti venti euro brevi manu i due si sono allontanati appena in tempo prima che la donna si rendesse conto che il suo specchietto non presentava alcun danno. Rendendosi conto del raggiro, ha chiamato il 112. I carabinieri della tenenza di Scandiano si sono subito messi alla ricerca dei truffatori: la loro identificazione è imminente.

I carabinieri, in questa circostanza, dispensano alcuni consigli per non cadere nella truffa dello specchietto.

In primo luogo è importante chiedere subito la compilazione del Cid, costatazione amichevole dell’incidente stradale. A questo punto, con la scusa che va di fretta, il truffatore chiederà di pagargli il danno cash: bisogna opporsi  in modo deciso e se l’imbroglione insiste dite, ad esempio, che avete una polizza che copre i danni arrecati a terzi senza l’aumento di premio assicurativo per voi. Se il figuro continua a insistere e non molla la presa, non resta che chiamare le forze dell’ordine: funziona sempre.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *