Unione Bassa Reggiana, quanto costa? Il sindaco non risponde, esposto al Prefetto

di Cristina Fantinati*

6/5/2016 – I comuni della Bassa hanno trasferito negli ultimi anni molti servizi all’Unione Bassa Reggiana: servizi sociali e sociosanitari, appalti, gestione del personale, protezione civile, servizi educativi per l’infanzia, attività’ produttive, sistema informatico, gestione tributi, turismo, polizia municipale, controllo di gestione.

In linea di principio le gestioni associate potrebbero produrre servizi più efficienti, maggiori economie di scala, tanti contributi regionali, abbattimento dei costi fissi.

Cristina Fantinati

Cristina Fantinati

 

Ma è proprio così? Nessuno lo sa! La prova è che il Sindaco Carletti deve ancora rispondere alla nostra interrogazione  datata 23 ottobre 2014!

Il 23/10/2014 abbiamo infatti presentato un’interrogazione al Consiglio Comunale di Novellara, per sapere i dettagli dei costi dei servizi comunali prima che fossero gestiti dall’Unione Bassa Reggiana e i costi attuali della gestione all’Unione, ovviamente per poter fare raffronti e analisi utili alla nostra attività istituzionale. Durante la discussione in Consiglio, essendo la sua trattazione complessa e lunga, si è deciso congiuntamente di convocare una Commissione Bilancio ad hoc in cui avere più tempo per dare le risposte a tale interrogazione.

Dopo mesi di attesa, abbiamo iniziato a sollecitare il Presidente della Commissione Bilancio Laura Bocedi con mail indirizzate al Presidente di Commissione, al Sindaco Elena Carletti, al Segretario Comunale Luigi Bova e ai Capigruppo Consiliari. Purtroppo non è stata convocata alcuna commissione dal Novembre 2014 ad oggi.

Sentendoci vittime di tale scorretto comportamento, considerando poi che il Regolamento prevede la risposta alle interrogazioni entro 30 giorni, siamo stati costretti a presentare e protocollare nuovamente l’interrogazione il 31/03/2016 chiedendo però la risposta scritta anziché orale.

Al termine dei 30 giorni il Sindaco Carletti ci ha inviato una risposta in cui non fornisce i dati richiesti,  perché ritiene opportuno andare oltre i meri dati numerici, prevedendo di convocare varie commissioni per incontrare i responsabili di tali servizi e non escludendo eventualmente di fornire anche i dati da noi richiesti.

Per questo abbiamo inviato una segnalazione al Prefetto di Reggio Emilia (in allegato) affinchè possa sollecitare la risposta alla nostra Interrogazione, che è un atto istituzionale formale depositato che, a norma di Tuel (Art.43) e di Regolamento Comunale, prevede risposte precise in tempi precisi.

Incontrare nei prossimi mesi i vari responsabili di tali servizi non esonera il Sindaco Carletti dall’obbligo di rispondere alla nostra interrogazione per iscritto ed entro 30 giorni, fornendo il dettaglio preciso dei costi richiesti, cosa che da 23/10/2014 non ha ancora fatto. 

Ci sembra un fatto veramente gravissimo che un Sindaco non risponda ad un’interrogazione dei Consiglieri di opposizione, che non rispetti i tempi e i modi previsti dalla legge, un vero schiaffo alla democrazia, al ruolo di controllo dei Consiglieri Comunali, al loro diritto di accesso ai dati che qui sembra proprio che nessuno voglia svelare. Come mai?   

 * Capogruppo Lista Insieme Novellara e di Alternativa per l’Unione Bassa Reggiana

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *