Qualcuno fa il furbo in Comune: annullata commissione con mail firmata da Guatteri (M5S)
Ma lei non ne sapeva niente, e va dall’avvocato

18/5/2016 – Un nuovo caso imbarazzante in Comune, a conferma di una situazione complicata  nei rapporti tra maggioranza, giunta, vertici dell’amministrazione e opposizioni a Reggio Emilia.
La consigliera 5 stelle Alessandra Guatteri  denuncia che ieri in Comune è stata annullata una seduta della commissione Affari generali e bilancio,  da lei presieduta, ma senza che la Guatteri ne sapesse niente.

Non solo –  racconta la consigliera -“Addirittura è stata inviata la lettera di revoca della Commissione , che riportava la dicitura “Fto Alessandra Guatteri” senza darmene informazione, senza farmela preventivamente leggere e senza chiedermene la preventiva approvazione”. Nella lettera si spiegava che la questione sarebbe di competenza della commissione Sviluppo economico e legalità, presieduta dal Pd Daniele Marchi, che a questo punto entra giocoforz

Alessandra Guatteri

Alessandra Guatteri

a nella rosa degli indiziati.

In sostanza, qualcuno ha falsificato la lettera e ha utilizzato indebitamente il nome della presidente di Commissione. Come sia potuto accadere, non si sa: ma qualcuno del livello politico (Giunta? Maggioranza?) una cosa del genere deve averla pur ordinata.

“Credo che questo sia un comportamento gravissimo, che denota, scarso rispetto del Regolamento, delle Commissioni, dei ruoli e anche delle leggi, evidenza dell’arroganza con la quale si  vuole governare questa città”. Scrive Guatteri con la penna intinta nel vetriolo. Nella seduta si doveva discutere una modifica al regolamento di Polizia Locale: la riunione “era stata richiesta direttamente dall’assessora Maramotti, che aveva  particolare premura di presentare l’argomento, tanto che per consentirne la trattazione avevo dovuto rinviare una seduta già  fissata sul bilancio Campus2w, aggiunge Guatteri, che ora intende sottoporre la questione a un avvocato, per una denuncia in sede penale.

Daniele Marchi

Daniele Marchi

 

“Da notare che già l’anno  scorso, in data 5 giugno, la variazione del regolamento di Polizia Locale  era  passata dalla Commissione da me presieduta, quindi non c’erano motivi  ostativi alla convovazione, peraltro richiesta direttamente  dall’Assessore competente. Ieri improvvisamente mi vedo  recapitare una mail, arrivata a tutti i consiglieri, nella quale io stessa avrei annullato la commissione in oggetto, in quanto di competenza  della VI Commissione (la commissione speciale presieduta da Marchi).

 

Natalia Maramotti

Natalia Maramotti

Comprenderete la mia sorpresa quando ho  visto che allegata alla mail c’era una lettera di annullamento che  riportava la mia firma. Lettera che io non avevo mai autorizzato, così come non avevo mai autorizzato l’annullamento della Commissione già convocata”.

Conclude Guatteri: “Se tanto mi dà tanto, credo che a Reggio Emilia non si possano dormire sonni sereni. E’ evidente che chiederò a un legale di valutare la situazione”. Resta da capire per quale ragione qualcuno si è assunto la responsabilità di “colpo” del genere. Evidentemente la questione scotta.


Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *