Pd, per chi suona la sirena (del cellulare)

DI DARIO CASELLI

5/5/2016 – Non per voler essere gufi polemici, ma solo perché stanchi di sentir sdottoreggiare l’inner circle renziano in tv, pieno di certezze e trasudante superiorità morale e intellettuale, dalla Boschi, alla Piperno, agiografa di De Mita, facciamo il punto sul via vai dei cellulari da trasporto.

Dario Caselli

Dario Caselli

Al momento gli indagati freschi del Pd sono più di 100, anche se il conto è difficile da tenere: da quando Bersani divenne segretario sono almeno 400, compresi avvisati, rinviati, condannati in vari gradi e probabilmente anche assolti.

Numeri normali, visto che il Pd governa quasi tutto, normali per un Paese corrotto, ovviamente. I freschissimi sono Soru, ex governatore della Sardegna e attuale segretario regionale del Pd, condannato per evasione fiscale, già imprenditore  “d’ insuccesso” buttatosi in politica. Poi il sindaco di Lodi, Uggetti, arrestato per avere, secondo l’accusa, truccato un appalto, lui dice che lo ha fatto per il bene della Città, sarà, ognuno ha una personale idea del bene e del male. Poi abbiamo un consigliere comunale del Pd, preso con 20 kg di “fumo”, visto chenon potrà invocare la modica quantità, potrebbe come Uggetti dire che lo faceva per il bene della Sicilia: lì non va in fumo solo l’erba, ma anche il denaro.

Poi abbiamo il sindaco di Brindisi, il presidente del Consiglio regionale della Campania, il vice ministro Bubbico, il sottosegretario De Filippo, il Governatore della Basilicata, Pittella, Mirello Crisafulli ras Pd di Enna, con il classico associazione a delinquere. Mele marce? Possibile, ma in genere si parla di una mela marcia, non di un canestro. Compagni che sbagliano? Probabilmente l’uno e l’altro, ma una volta i compagni, come il Papa, non sbagliavano mai, anche se è vero che pure Bergoglio, sta riconsiderando il dogma dell’infallibilità, avvisate ciaone Carbone.

Renzi, sdegnato, dice che gli amministratori di Popolare Vicenza e Veneto Bancahanno truffato la gente, ha ragione, forse avranno copiato da quelli di Monte Paschi e Popolare Etruria. Certo il governo ha inasprito le pene, ha inventato Cantone, una coperta per tutto, ma forse la ricetta non è sufficiente o è inadeguata, forse sequestrare i beni dei corrotti è più efficace che aumentare gli anni di pene che nessuno sconta, neppure gli assassini. Ivan della Mea, icona della sinistra, cantava nel ’68, “poi c’è la Cia, poi c’è Fanfani”, della Cia non sappiamo, ma Fanfani è rimasto: il nipote di Amintore, ex sindaco di Arezzo, avvocato di Banca Etruria, ora al Csm, voleva cazziare i magistrati di Lodi, come un Berlusconi qualsiasi. Non parleremo dei guai giudiziari degli alleati di Renzi, Alfano e Verdini, quelli non hanno il problema della questione morale, probabilmente non hanno neppure una morale.

Però dagli eredi di Moro, Berlinguer e Dossetti ci si aspetterebbe un po’ di più, anche se forse non tutti vengono da quella scuola, potremmo sbagliare, ma il vice segretario del Pd Guerini era andreottiano. Nel frattempo non resta che chiedersi per chi, la prossima volta, suonerà la sirena del cellulare.

Be Sociable, Share!

4 risposte a Pd, per chi suona la sirena (del cellulare)

  1. Modalità silenziosa Rispondi

    06/05/2016 alle 08:49

    Anche se avessero la Campana di San Marco vicino all’orecchio non sentirebbero questi ceffi piddini senz’arte (politica) nè parte (sostenibile).
    Attenzione però..c’è anche la campana a morto..e arriva a volte in modalità silenziosa (ma inesorabile).

    Grazie Signor Caselli

  2. Umberto Gianferrari Rispondi

    06/05/2016 alle 11:42

    Condivido in toto, la tua disamina Dario, ma dai massimi sistemi, vorrei calarmi nel locale e cioè : ma a Peggio AEmilia, come siamo messi ?…..Qual è da noi il tasso di legalità ?… Se a livello centrale abbiamo personaggi di spicco tipo il dott. Cantone, come siamo messi in questa provincia e in questi comuni coi Cantini ?…..Quali sono qui, gli inciuci ?…Nei prossimi giorni tornerò a stigmatizzare certi atteggiamenti discriminatori della Provincia, nei confronti dei propri Coadiutori ; sei di Albinea o Vezzano ? Bene : puoi andare da solo ! Sei di Busana o Villa Minozzo ? Beh in quel caso sei meno affidabile e devi uscire per forza con l’accompagnatore.Sei un ex sindaco di sinistra ?…..Intanto ti trovo un posticino nel quale ti illudi di contare qualcosa Eppoi faccio finta di niente, se ritocchi verbali togliendo certe parti un tantino distanti dal vero o gli interventi scomodi, di quelli come me. Fatti circostanziati, resi noti dal 2010 ad oggi in tempo reale ai legalitari di Peggio e che ben pochi effetti hanno sortito sino ad ora …..ma sai com’è, qui per il Pd i cellulari gommati, li vediamo transitar di rado……Per adesso…..

  3. Messina Soldino Rispondi

    06/05/2016 alle 12:19

    Il Denaro ha un cellulare da 4 mila euro non intercettabile.
    Svegliatevi.
    E’ primavera..

  4. Fausto Poli Rispondi

    06/05/2016 alle 21:42

    Le doppie faccie dei reggiani.

    Se non fosse Dario Caselli a scrivere, leggerei volentieri.

    Ma il Caselli e la Bipop che c’entrano ?

    C’entrano e parecchio. Il Caselli Dario, dall’aria furba come una volpe dai piu’ viene considerato….. insomma gli azionisti di Bipop di allora,………… ma non so, certo che i faccendieri hanno una bella faccia tosta.

    Che fosse stato il Berlusconi di casa nostra ?

    Pero’ la ciambella non ‘ uscita col buco. torni ad otturare denti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *