Arriva l’agopuntura per cani e gatti (e funziona)

Gatto di casa nel corso di una seduta di agopuntura

Gatto di casa nel corso di una seduta di agopuntura

30/5/2016 – Nelle nostre case abitano 7 milioni e mezzo di gatti e 7 di cani. Almeno 3 milioni gli animali esotici che gli italiani hanno portato a vivere fra le mura domestiche. Della loro salute si occupano più di 2.500 veterinari iscritti al congresso internazionale multisala della “Società Culturale Italiana Veterinari per Animali da Compagnia” (SCIVAC) tenuto sino  a domenica al Palacongressi di Rimini.
E arriva dalla Gran Bretagna l’ultima novità: l’agopuntura.

Mappa dei meridiani del gatto

Mappa dei meridiani del gatto

Si rivolge a cani e gatti ma è utilizzata anche per volatili e rettili. È un metodo non invasivo – è stato spiegato -, si applica con brevi cicli di due sedute settimanali: è efficace nei confronti di un vasto numero di disturbi e patologie, dall’osteoartrite e otite esterna canina, ai problemi della colonna vertebrale, di nausea e vomito e aiuta la cicatrizzazione di ferite. A illustrare il tema arriva a Rimini dall’Università di Glasgow Samantha Lindley, una delle maggiori specialiste. A lei il congresso ha dedicato un’intera sessione domenica 29.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *