Aridatece Ludovico Ariosto
Il sindaco: “In arrivo centinaia di migliaia di Euro per il Mauriziano”
Rinviato per il maltempo il flash mob di protesta sotto il Comune: “Però Vecchi si muova per le celebrazioni”

9/5/2016 – Causa maltempo, Reggio Città Aperta ha rimandato il flash mob previsto oggi alle 18 a Reggio Emilia, sotto il Comune (ciascuno con una copia dell’Orlando Furioso in mano) per  protestare contro il Comune che sulle celebrazioni ariostesche per i 500 anni dell’editio princeps del Furioso, si è fatto cogliere in contropiede.

“In ogni caso – aggiunge Francesco Fantuzzi –  la pressione di questi giorni non ha soltanto riportato la necessaria attenzione sul tema, ma anche qualche immediato risultato significativo, come l’attivazione in biblioteca di percorsi di lettura”, con un riferimento alla mostra di preziose copie del Furioso allestita dalla Panizzi nella sezione di Conservazione.
“Ribadiamo comunque la nostra richiesta al Sindaco Vecchi: garantisca che il Mauriziano sia pronto per l’8 settembre, data di nascita dell’Ariosto, per poter celebrare almeno in quell’occasione il cinquecentenario dell’Orlando Furioso. Se i problemi da risolvere, come egli sostiene, sono minimi, sarà agevole predisporre quanto necessario”.
Giornata di Studi sull'Orlando Furioso: la Sala degli Specchi gremita

Giornata di Studi sull’Orlando Furioso: la Sala degli Specchi gremita

Proprio questa mattina, all’apertura del convegno di studi ariosteschi alla Sala degli Specchi promosso dalla Far-Studium Regiense e dall’Istituto Sangalli di Firenze, il sindaco Luca Vecchi ha annunciato che nei prossimi mesi saranno investiti “centinaia di migliaia di euro” nel complesso del Mauriziano, villa e parco, per realizzare un “salto di qualità” nella valorizzazione del monumento legato alle memorie reggiane di Ludovico Ariosto. Un impegno cospicuo, reso possibile dall’avvenuta approvazione in sede Cipe del progetto regionale sui territori estensi che coinvolgerà Reggio, Modena e Ferrara con cifre importanti.
Sala Specchi Ariosto 3
Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *