“Via la maschera bullo!”
Debutta al Metropolis di Bibbiano il nuovo progetto teatrale dei ragazzi del D’Arzo e del Gobetti

19/4/2016 – Ventisei studenti del D’Arzo di Montecchio e 18 del Gobetti di Scandiano sono i protagonisti dello spettacolo “Via la maschera, Bullo! 2.0” che debutterà mercoledì 20 aprile (ore 11) al Teatro Metropolis di Bibbiano e andrà in replica mercoledì 27 (ore 11) al teatro Boiardo di Scandiano.

Via la maschera, bullo 2.0: la locandina dello spettacolo

Via la maschera, bullo 2.0: la locandina dello spettacolo

“Il progetto – che è stato completamente  finanziato dalla Provincia di Reggio Emilia e si avvale della collaborazione di associazione Pro.di.Gio. e Centro teatrale europeo Etoile – ha cercato di analizzare e mettere in discussione il concetto di bullismo, un tema quanto mai attuale e in crescita tra i 14 e i 19 anni, attraverso un percorso educativo e teatrale che ha consentito agli studenti di trovare nella dimensione del gioco drammatico stimoli e motivazioni per comprendere il fenomeno”, spiega la vicepresidente della Provincia, Ilenia Malavasi.

. La prima parte di attività educative e teatrali è stata realizzata in ciascun istituto, mentre la seconda è stata la realizzazione di un evento-performance che vedrà i ragazzi coinvolti nei due spettacoli in programma a Bibbiano e Scandiano.

La precedente edizione del progetto “Via la maschera bullo!”  promosso dalla Provincia – che aveva coinvolto studenti di Galvani-Iodi e Zanelli di Reggio, Carrara di Guastalla e convitto Corso di Correggio – si era classificata al terzo posto (3.500 euro di premio) al concorso nazionale “No bulls be friends” promosso dall’Unione delle Province d’Italia.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *