Traffico di carte di credito clonate : un arresto a Reggio Emilia nella maxi-inchiesta partita da Siracusa

Un arresto anche a Reggio Emilia nella maxi inchiesta condotta dalla Procura di Siracusa per le carte di credito clonate con la complicità di commercianti disonesti.  

L’inchiesta “Walking card” per associazione a delinquere finalizzata all’indebito utilizzo di carte di credito anche clonate coinvolge anche personaggi conosciuti come Luigi Spera, di 59 anni (sottoposto all’obbligo di firma)  già comparso nelle indagini sulla tentata estorsione alla famiglia di Mike Bongiorno dopo il trafugamento della salma del presentatore, e il patron del Lecco Calcio Daniele Bizzozzero, 66 anni, agli arresti domiciliari. .

6/4/2016 – Il Gip di Siracusa Giuseppe Tripi ha emesso undici provvedimenti restrittivi su richiesta del procuratore Francesco Paolo Giordano e del sostituto Davide Lucignani, eseguiti dalla Guardia di Finanza oltre che a Siracusa anche a Catania, Roma, Ravenna, Milano,  in provincia di Monza-Brianza, Varese e , appunto, Reggio Emilia.

Le indagini delle Fiamme gialle di Siracusa hanno ricostruito le modalità con cui operava organizzazione e che consistevano nell’acquisizione illecita dei codici attraverso apparecchi installati sui Pos di commercianti compiacenti. La carta veniva clonata e poi utilizzata in negozi di algtri “complici” sottraendo, secondo le accuse, ingenti somme di denaro dai conti correnti di numerosi clienti truffati.  

Quando il commerciante compiacente si recava in banca a incassare i soldi ottenuti grazie alla «strisciata» illegale, divideva poi il ricavato secondo percentuali prestabilite, di solito il 50%.

Gli arresti e le perquisizioni sono stati eseguiti dalla Guardia di Finanza di Sicilia (Siracusa e Catania), Lombardia (Milano, Bergamo, Brescia, Como, Monza-Brianza e Varese), Piemonte (Torino), Emilia Romagna (Bologna, Parma, Ravenna e Reggio Emilia), Lazio (Roma), Basilicata (Matera) e Puglia (Lecce).

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *