Spacca la bocca a un coetaneo e lo prende a pugni sino a farlo svenire: sedicenne violento denunciato per lesioni gravi

16/4/2015 – E’ preoccupante la frequenza con cui vengono segnalati episodi di violenza di cui sono protagonisti ragazzi minorenni. Un sedicenne è stato denunciato dai Carabinieri di San Polo d’Enza alla procura dei Minorenni di Bologna per lesioni personali gravi: ha preso a schiaffi un coetaneo e gli ha spaccato la bocca con un calcio, facendogli saltare un incisivo e danneggiandogli altri due denti, oltre a provocarli contusioni alle labbra. Poi ha continuato a gonfiarlo di pugni sino a quando non si è accasciato svenuto. La vittima è finita in ospedale con venti giorni di prognosi.

L’inaudito episodio di violenza si è verificato alla fine dello scorso mese di marzo. Un gruppetto di adolescenti si trovava negli spogliatoi di un campo sportivo da calcio della provincia di Reggio Emilia intenti a farsi la doccia dopo una partita.

Il giovane violento, a un certo punto, si è avvicinato a un coetaneo seduto su una panchina intento a vestirsi, sostenendo che era capace di picchiarlo: “Posso picchiare te e il tuo amico“. Alle parole sono seguiti i fatti con il 16enne che sferrava uno schiaffo alla vittima, che a sua volta reagiva restituendo lo schiaffo. A questo punto  il giovanissimo, che era seduto,  veniva nuovamente avvicinato dall’aggressore  che gli sferrava un violento calcio alla bocca, che gli faceva seguito da una serie di pugni in faccia. Il sedicenne cadeva tramortito. Quindi il ricorso alle cure mediche e la successiva denuncia ai carabinieri sanpolese i quali, avviate le indagini e ricostruiti i fatti, supportati da concordanti testimonianze, provvedevano a denunciare il minorenne alla procura dei minori di Bologna per il reato di lesioni personali gravi.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *