Sei istrici, sloggiati dal Secchia, liberati in un bosco di Prignano

22/4/2016 – Sei istrici catturati nelle scorse settimane lungo i fiumi Secchia e Panaro, in base al piano della Provincia di Modena per la sicurezza degli argini, saranno liberati domani in un’area boscata, scelta in accordo con il Comune di Prignano e la Protezione civile.

Cattura di due istrici a Finale Emilia e a Navicello di Modena nell'ambito del piano di tutela degli argini dei fiumi

Il  piano, avviato di recente, ha come obiettivo le tane sugli argini di istrici e tassi, specie protette non cacciabili, attraverso un programma di cattura, tramite apposite gabbie, e il trasferimento, gestito dai volontari stessi, in altre aree del modenese.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *