Scuola Pascoli, nessun danno strutturale: le lezioni riprendono lunedì

30/4/2016 – Ieri i tecnici del Comune e di una ditta specializzata hanno ‘scandagliato’ l’intero soffitto della scuola Pascoli, in via Umberto Cagni a Reggio Emilia. “Le verifiche – rende noto il Comune –  per le quali si è reso necessario chiudere la scuola per non interferire con le lezioni, sono state estremamente accurate e hanno passato centimetro per centimetro i corridoi, le aule e gli spazi di servizio dell’intera scuola.

 E’ emerso chiaramente che non esistono problemi strutturali per i soffitti, per i solai e per i pavimenti della struttura e che la caduta di intonaco, avvenuta a seguito del temporale dello scorso fine settimana, è da ritenersi una conseguenza dell’umidità che negli anni è penetrata tra mattoni e intonaci. Si è quindi proceduto, anche nei punti dove non erano visibili lacerazioni rilevanti, a eliminare l’intonaco, così da evitare altre eventuali cadute”.

 Oggi la scuola sarà pulita e lunedì 2 maggio sarà riaperta regolarmente. alcuni punti del soffitto saranno visibili senza intonaco: i lavori di risistemazione saranno svolti, come convenuto con l’Istituto comprensivo, nel corso la pausa estiva.

” L’edificio è del 1936 e rientra tra i 54 edifici scolastici costruiti prima del 1970 – spiega ancora il Comune –  Nel 2014 sono stati spesi 300 mila euro per interventi di manutenzione e di miglioramento del comfort dell’edificio. Dopo un costante contatto tra l’assessore Raffaella Curioni ed i referenti dell’Istituto comprensivo, al termine delle verifiche di questa mattina si è recato sul posto l’assessore ai Lavori pubblici Mirko Tutino. Nelle prossime settimane l’assessore Curioni incontrerà il Consiglio d’Istituto per illustrare gli interventi realizzati ed in programma. 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *