Scandiano, botte da orbi per una ragazza: due arrestati
Marocchino tira fuori chiave inglese e cutter

11/4/2016 – Un uomo ferito con una prognosi di 5 giorni, 2 persone arrestate con l’accusa di concorso in rissa aggravata e una terza ricercata dai Carabinieri, un cutter in possesso di uno degli arrestati sequestrato dai Carabinieri di Scandiano.

E’ il bilancio di una rissa avvenuta sabato pomeriggio nel quartiere Cappuccini di Scandiano. Protagonisti un cittadino marocchino di 28 anni, un 30enne reggiano e un altro uomo fuggito all’arrivo dei carabinieri, che se le sono date di santa ragione fino al deciso intervento dei militari della tenenza scandianese che seppur a fatica sono riusciti a sedare la rissa.

Sembra che la baraonda sia stata generata da offese rivolte dal nordafricano alla ragazza del reggiano.

Il marocchino era a bordo della sua auto in via Palazzina a Scandiano, quando è stato raggiunto  dal trentenne che avrebbe cominciato a colpirlo. A quel piunto sarebbe spuntata una chiave inglese con cui il nordafricano metteva in fuga l’aggressore, che a sua volta tornava alla carica subito dopo spalleggiato da un altro ragazzo. Quindi l’allarme al 112 con il conseguente intervento dei carabinieri: mentre uno dei tre fuggiva, i due contenenti continuava darsela di santa ragione, minacciandosi di morte, nonostante la presenza dei carabinieri.

Quando sono riusciti a riportare, i militari hanno assicurato le cure al marocchino(per lui 5 giorni di prognosi) non prima di avergli sequestrato un cutter che aveva in tasca. I due condotti quindi in caserma venivano arrestati con l’accusa di concorso in rissa aggravata.

 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *