Razzie di bici in stazione a Sant’Ilario d’Enza
I cittadini tengono gli occhi aperti: ladruncolo preso su fatto e arrestato

2/4/2016 – Ha raggiunto la stazione ferroviaria di Sant’Ilario d’Enza non per salire sul treno, ma per far man bassa delle biciclette parcheggiate dai pendolari. Gli è andata male: ha cercato di rubare due bici, ma il tentativo furtivo non è passato inosservato ad alcuni cittadini che hanno subito allertato il 112. Così i carabinieri, subito accorsi, che hanno colto il ladruncolo con le mani nel sacco: è un 38 enne di Crotone, residente a Campegine, arrestato con l’accusa di tentato furto aggravato. E’ lui l’autore delle razzie di bici registrate da giorni nella stazioncina tra Reggio e Parma? A stabilirlo saranno le indagini dei Carabinieri.

L’altra serra un cittadino ha chiamato il 112 segnalando i furti in atto. Una pattuglia si è precipitata sul posto e ha sorpreso l’uomo che, i piedi puntati contro la rastrelliera, cercava di forzare con una mazza di ferro la catena di una bicicletta. Visti i militari, si è allontanato con la classica “dignitosa indifferenza” per poi spiegare che cercava di recuperare la sua bici di cui aveva smarrito le chiavi del lucchetto. Le dichiarazioni dell’uomo venivano però sconfessate da alcuni testimoni secondo cui lo stesso, poco prima, aveva cercato di forzare un’altra bici. Del resto i segni di scasso erano evidenti.   Le indagini dei Carabinieri ora proseguono al fine di verificare se il 38enne sia responsabile anche di altri furti di biciclette rubate con le stesse modalità nei giorni scorsi dalla stessa stazione ferroviaria di Sant’Ilario d’Enza.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *