“Quando il consiglio diventa un teatrino bisogna uscire dall’aula per protesta”

di Paolo Delsante*

29/4/2016 – Gattatico, 28 Aprile 2016, seduta di consiglio comunale, 18 punti all’ordine del giorno. Bilancio Consuntivo 2015, Bilancio Preventivo 2016, Modifica Statuto IREN, più altri argomenti. Lo statuto del comune e la legge italiana prevede che qualora la seduta consigliare sia riferita al Bilancio allora non ci possono essere altri argomenti in discussione. Il giorno prima telefono al Sindaco per chiedere spiegazioni sul perché sia stato inserito l’argomento IREN, cosi importante, nel mezzo alla discussione sul Bilancio. Risposta; lo dobbiamo approvare prima del 30 Aprile. 
Ieri sera, al punto IREN, ho detto che il consiglio si era trasformato in una farsa, un teatrino, dove il burattinaio tirava i fili dei burattini per fargli alzare la manina. Ebbene, proprio perché non condivido questo modo di fare politica, mi sono alzato e sono uscito dall’aula, per poi rientrare al punto successivo. Sarebbe ora che tutte le forze di opposizione che ritengono i consigli comunali delle “farse”, prendessero posizioni analoghe alla mia. Uscire dall’aula è un segno importante di protesta contro questo modo di procedere “forzato” sulle scelte che una buona amministrazione dovrebbe fare. 
A Gattatico il Sindaco ha trasformato i consigli comunali in passaggi formali, “obbligatori”, per legge, dove non ce più nessun spazio per discutere scelte di altri. Sono schifato da questo PD, che si allinea sempre più al concetto di “uomo solo al comando”, di fatto, ad una dittatura. Da “Partito Democratico” a “Partito Dittatoriale”.
 L’argomento IREN è importante, si tratta della modifica dello statuo dove vede la partecipazione pubblica scendere al di sotto del 51%. Un’altra dimostrazione di IREN sulla volontà di eludere il rapporto con il territorio. Avremmo voluto poter discutere in modo ampio, ma due bilanci e altri odg tutti assieme non hanno permesso questa discussione, anche perché il relatore doveva recarsi in un altro consiglio comunale di altro comune. Come detto, un teatrino, alla quale noi tutti ci dovremmo sottrarre, in primis il Sindaco.

*consigliere comunale, Resp. Enti Locali Lega Nord Reggio
 

 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *