Quando i dipendenti salvano l’impresa: la cooperativa Arbizzi diventa una case history

7/4/2016 – Nei giorni scorsi si è svolto a Roma il seminario “Quando i dipendenti salvano le imprese. Storie di successo e cooperazione: i workers buyout”, organizzato dall’Alleanza  Cooperative Italiane e da Euricse, centro di ricerca internazionale sulla cooperazione.

Tra le testimonianze presentate al seminario c’era quella della cooperativa reggiana Arbizzi, che aderisce a Legacoop Emilia Ovest. Il presidente della cooperativa, Simone Vallieri, ha portato la testimonianza di un workers buyout nato due anni fa per esigenze di “ricambio generazionale” e che si sta affermando come un esperienza di effettivo successo. La cooperativa Arbizzi è specializzata in materiali e macchinari da imballaggio.

Le cooperative di lavoro definite come workers buyout (Wbo) o empresas recuperadas in Sudamerica, rappresentano interessanti realtà in cui i dipendenti hanno acquisito la proprietà delle imprese presso cui erano attivi e che erano state poste in liquidazione o rischiavano la chiusura.

Non si tratta di un fenomeno nuovo, né in Italia né a livello internazionale poiché si è assistito a processi di conversione molto eterogenei, riportando casi di lunga occupazione così come di riconversioni assistite. Solo con la crisi tuttavia queste organizzazioni sono riuscite ad attirare l’attenzione e rimbalzare sui media che sempre più spesso riportano le storie affascinanti degli operai che salvano le aziende e i posti di lavoro con implicazioni rilevanti anche a livello socio-economico nei loro contesti di riferimento.

Tra gli interventi del seminario quello di Maurizio Gardini, copresidente dell’Alleanza delle Cooperative Italiane, e Gianluca Salvatori, amministratore delegato di Euricse, Camillo De Berardinis, amministratore delegato di CFI (Cooperazione Finanza Impresa), Luca Laurini, responsabile progetti Wbo di Coopfond (il fondo nazionale di promozione di Legacoop) e Luca Bernareggi, vicepresidente nazionale di Legacoop. Hanno partecipato al seminario anche Daniela Cervi e Matteo Pellegrini di Legacoop Emilia Ovest.

L’esperienza della cooperativa Arbizzi è stata recentemente anche al centro di un articolo pubblicato sullo storico giornale parigino L’Humanitè, in altri tempi organo filosovietico del Partito comunista francese.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *