Operazione Drago Giallo: cinese di Reggio denunciato per un giro di squallidi bordelli

5/4/2016 – Un cinese di 44 anni che vive a Reggio Emilia è stato denunciato per  favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione nell’ambito dell’operazione denominata “Dragone Giallo” e condotta dai carabinieri di Rovigo, in particolare dalla Compagnia di Adria e della stazione di Porto Viro. Si tratta di B.R, di 44 anni, denunciato con altri due connazionali clandestini in Italia: Z.D di 45 anni e la tenutaria W.L. di43 anni, entrambi dimoranti nel bresciano. Numerose le perquisizioni effettuate dai Caraibnieri anche nel territorio di Reggio Emilia, al fine di disarticolare un gruppo criminale composto esclusivamente da cinesi per la gestione di un grosso giro di prostituzione. Per due dei denunciati è scattato anche il divieto di dimora in provincia di Rovigo, mentre la posizione di altre persone è tuttora al vaglio degli inquirenti.

L’indagine era scattata l’estate scorsa partendo dalla scoperta di due appartamenti bordello a Porto Viro, dove le ragazze – fra l’altro in ambienti squallidi e in precarie condizioni igieniche – sottoposte a uno sfruttamento intensivo veniva costrette a ogni genere di prestazioni con tariffe fra i 30 e i 100 euro a uomini di di ogni eto e ceto sociale.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *