Nascondeva l’eroina sotto il sedile del bambino : spacciatore a piede libero continuava a trafficare
Arrestato da Carabinieri, sarà rimesso in libertà?

16/4/2016 – Viaggiava con  le dosi di eroina nascoste sotto il seggiolino del bambino e all’interno della tappezzeria dell’auto: i trentenne tunisino Ahmed MATHLOUTHI, clandestino in Italia e già colpito da divieto di dimora in provincia di Reggio Emilia, è stato arrestato ieri mattina dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Reggi Emilia con l’accusa di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. Aveva una trentina di grammi di eroina. Ora è alla Pulce in attesa di comparire davanti al giudice.

Il tunisino è stato fermato in città a un posto di blocco, mentre  era alla guida di una Punto di proprietà di una donna reggiana di 25 anni.

Piuttosto nervoso, nel tentativo di evitare i controlli, l’uomo ha fatto presente ai militari di essere in ritardo perché aveva un appuntamento.

In realtà dalle verifiche sui documenti è risultato che il clandestino era gravato dalla misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Reggio Emilia emesso dal GIP del Tribunale non più tardi del mese di febbraio per reati correlati agli stupefacenti: da qui la decisione di procedere  un’ispezione personale, estesa poi all’autovettura. E infatti all’interno della tappezzeria lato guida, sul fianco sinistro del sedile, i militari scoprivano 2 ovuli di eroina, mentre altri 4 involucri erano sotto il seggiolino per bambini posto nel sedile posteriore dell’auto.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *