Kosovaro evaso beccato da Carabinieri in una sala slot di Cadelbosco
Preparava un colpo?

22/4/2016 – Era evaso dalla sua abitazione di Chiari, in provincia di Brescia, già lo scorso 17 gennaio, il cittadino kosovaro 26enne scovato ieri dai Carabinieri di Cadelbosco di Sopra all’interno di una sala slot di un locale pubblico del luogo.

Nel pomeriggio di ieri i militari, insospettiti da alcuni movimenti, hanno proceduto al controllo di un uomo che passava il tempo vicino alle slot machine all’interno di un bar del paese.

Era in possesso di un documento intestato al fratello, abitante a Chiari al suo stesso indirizzo, sul quale aveva messo la suafotografia in modo posticcio. Dai controlli in banca dati è emerso che il kosovaro era  evaso il 17 gennaio dagli arresti domiciliari per reati di furto e ricettazione commessi nel bresciano.

L’uomo portato in caserma è stato dichiarato in arresto per i reati di evasione e falsità materiale commessa da privato e trasferito al carcere della Pulce. Secondo gli investigatori, la presenza del kosovaro in Cadelbosco era finalizzata a dei sopralluoghi preventivi in luoghi ove  realizzare dei colpi, tra cui lo stesso esercizio pubblico in cui è stato fermato, all’interno del quale avrebbe preso di mira proprio lo slot machine.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *