Finalmente Arma! La Reggiana espugna il “Moccagatta” con una rete del suo centravanti e batte l’Alessandria.

Arma insacca di testa su assist di Mignanelli. E' il gol partita.

Arma insacca di testa su assist di Mignanelli. E’ il gol partita.

30/04/2016 – (Carlo Codazzi) – Una Reggiana in versione “ammazza- grandi” ha fatto sorprendentemente il pieno al “Moccagatta” grazie alla decima rete realizzata in campionato da Arma. Un successo tanto bello quanto limpido che alimenta i rimpianti per ciò che poteva essere e non è stato.

I granata hanno domato in trasferta una formazione di rango (favorita per la vittoria del girone A nei pronostici all’avvio di stagione) con una prova autoritaria e di sostanza. Dopo un inizio in sofferenza con gli uomini di Gregucci a spingere a tutta forza alla ricerca di una vittoria necessaria per blindare l’accesso ai play off, la Colombo-band ha guadagnato metri e fiducia. Il match si è fatto più equilibrato e la Reggiana ha sfiorato in due occasioni il vantaggio: prima è toccato ad Arma colpire di testa da ottima posizione con Vannucchi a bloccare la sua conclusione, poi è stato Siega a sprecare  un’ altra opportunità per un controllo difettoso quando era ormai giunto a pochi passi dalla porta dell’Alessandria. I padroni di casa erano riusciti a trovare il gol con Iocolano che aveva deviato in rete sotto misura, ma l’arbitro ha annullato per un fallo subito, nel corso dell’azione, da Spanò. Iocolano, inoltre, era pure in posizione di offside.

Granata in controllo nei primi 20’ della ripresa, poi è arrivata improvvisa la rete del vantaggio: Arma ha recuperato un pallone a centrocampo avviando una ripartenza che ha visto Mignanelli lanciarsi nello spazio sulla fascia mancina e mettere in mezzo all’area un cross perfetto che Arma ha raccolto colpendo in tuffo di testa la sfera spedendola in rete sotto la traversa. Nulla da fare per Vannucchi anticipato, come il centrale alessandrino, dal bel guizzo della punta granata che, dopo varie prestazioni così così, ha festeggiato con una corsa sfrenata, condita da urla di gioia liberatoria, a raccogliere l’abbraccio della sua panchina. Pochi minuti prima rigore reclamato da gli uomini in grigio per un presunto fallo di mani di Spanò che si era opposto ad una bordata di Manfrin. Penalty negato giustamente dal Sig. Dionisi perchè il difensore granata aveva ribattuto col petto.

La palla deviata di testa da Arma è in rete.

La palla deviata di testa da Arma è in rete.

L’Alessandria ha cercato di premere, ma la Regia ha retto senza affanno e ha sfiorato il raddoppio in due circostanze. Al 71’ una punizione “velenosa” calciata da Bruccini dalla sinistra ha fatto spiovere la palla nell’area piccola dei padroni di casa senza trovare, per un nulla, la deviazione vincente degli attaccanti granata. Al minuto 79 ancora un’accelerazione in tandem di Mignanelli e Arma con il terzino in fuga sulla sinstra per poi servire un assist d’oro al suo centravanti che si è visto respingere la conclusione, quasi a botta sicura, da Vannucchi in uscita disperata. La girandola di cambi nel finale non ha cambiato l’inerzia della gara che è terminata sull’1-0 per gli ospiti.

Decimo gol in campionato per Rachid Arma e 3 punti intrisi d’orgoglio e dignità nello scarno carniere della Reggiana che ha bissato, così, il successo sull’Albinoleffe di domenica scorsa. Ora alla Regia resta il congedo davanti al proprio pubblico con il Bassano, altra “grande” del girone, nelle vesti di avversario nel giorno dell’annunciato “addio” ufficiale alla carriera di Beppe Alessi che staccherà il ticket della 200^ presenza in maglia granata.

Rachid Arma sommerso dall'abbraccio dei compagni dopo il gol.

Rachid Arma sommerso dall’abbraccio dei compagni dopo il gol.

Il tabellino

ALESSANDRIA-REGGIANA 0-1 (p.t. 0-0)

Marcatore: Arma (R) al 68′.

ALESSANDRIA (4-3-3): Vannucchi; Celjak, Sosa, Morero, Manfrin; Vitofrancesco (21′ st Fischnaller), Branca, Nicco (41′ st Mezzavilla); Marras, Bocalon (36′ st Iunco), Iocolano. A disp: Nordi, Sperotto, Guerriera, Sirri, Cittadino, Loviso, Boniperti, Marconi. Allenatore: Gregucci.

REGGIANA (3-5-2): Perilli; Spanò, Sabotic, Panizzi; Mogos, Bruccini, Maltese, Siega (45′ st Danza), Mignanelli; Letizia (22′ st Loi), Arma (44′ st Silenzi). A disposizione: Rossini, Zucchini, Zito, Ceccarelli, Buffagni, Rizzi, Rizzo. Allenatore: Colombo.

Arbitro: Dionisi di L’Aquila.

Note: ammoniti Sabotic (R), Nicco (A), Arma (R), Celjak (A).

Mignanelli abbraccia Arma. La rete è merito loro.

Mignanelli abbraccia Arma. La rete è merito loro.

 

Classifica prime posizioni del Girone A di Lega Pro dopo la 33^ giornata (a 90′ dal termine del campionato. La prima è promossa in serie B. Ai play off la 2^ e la 3^. Ai play off anche le 2 migliori quarte dei 3 gironi ).

Cittadella 73 p., Pordenone 62 p., Bassano 61 p., Alessandria 57 p. Reggiana 51 p., Padova 51 p. , Feralpi Salò 50 p., Cremonese 50 p.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *