Denunce da poveri, patrimonio da ricchi
Sequestrati a imprenditore cutrese immobili, conti, titoli e preziosi per 4,4 milioni di euro

19/4/2016 I finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Reggio Emilia, hanno sequestrato a Reggio Emilia, a Milano e Albinea, fabbricati, autovetture,  conti  e disponibilità finanziarie per un valore di oltre 4,4 milioni di euro a Carmine Cappa, imprenditore reggiano originario di Cutro.

Il sequestro comprende una ditta individuale, 38 immobili, 3 autoveicoli, sei rapporti bancari, una polizza assicurativa, tre portafogli titoli e una cassetta di sicurezza contenente oggetti preziosi.

guardia di finanza gdf foto1

Un’indagine di carattere economico–patrimoniale svolta dalle Fiamme Gialle reggiane ha evidenziato una differenza eclatante  tra i redditi dichiarati Carmine Cappa e dal suo nucleo familiare, e il patrimonio ad essi riconducibile.

Il provvedimento di sequestro è stato emesso dal Tribunale di Reggio Emilia, a conclusione delle indagini coordinate dal sostituto procuratore Maria Rita Pantani

L’operazione ha preso origine da una verifica fiscale svolta nei confronti della ditta individuale intestata allo stesso Cappa, conclusa con l’accertamento di oltre 5,5 milioni di ricavi non dichiarati e la denuncia dell’imprenditore per violazioni al decreto 74/2000. Cappa ha definito il suo debito con il fisco con il pagamento di 1,2 milioni di euro.

Il sequestro è avvenuto in base al  Codice antimafia (decreto legislativo 159/2011) che prevede l’aggressione dei patrimoni di soggetti connotati da pericolosità economico e finanziaria, che per condotta e tenore di vita si ritiene vivano abitualmente, anche in parte, con proventi derivanti da delitti di natura economico-finanziaria.

 

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Cappa&spada.. Rispondi

    19/04/2016 alle 13:51

    O lupara..?
    Chissà quanti ne circolano di quelli come Mister K. a Reggio e provincia..
    Chissà come mai…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *