Crac della cooperativa San Prospero: nasce il comitato soci. Persi 800 mila euro di prestito sociale

19/4/2016 – Mercoledì 20 aprile 2016 alle ore 15 presso la sede della Federconsumatori in Via Bismantova, 7 si terrà il primo incontro con i soci del Comitato della Società Cooperativa Edilizia San Prospero, aderente a Confcooperative.

Sarà presente il Presidente di Federconsumatori Giovanni Trisolini  e un legale dell’associazione.

In tale occasione  –  precisa una nota di Federconsumatori – “sarà istituito ufficialmente il comitato e i soci saranno informati rispetto alla procedura di “liquidazione amministrativa coatta” nella quale, ad oggi, si trova la San Prospero. I cittadini saranno inoltre informati rispetto alle tempistiche da rispettare per eventuali azioni”.

La liquidazione coatta è stata dichiarata per lo stato d’insolvenza della cooperativa d’abitazione, incappata della disastrosa avvenutra di parco Ottavi. La San Prospero ha debiti per  2.489.108 euro, di cui un terzo è costituito dal prestito sociale,  e un patrimonio netto negativo  di  – 1.022.493 euro. Il commissario liquidatore è Patrizia Carra.

Su settecento soci, circa un centinaia hanno il loro prestito sociale, per un totale di ottocentomila euro, finito nel buco nero della liquidazione. Federconsumatori chiede a Confcooperative di rilevare il credito e risarcire i prestatori.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *