Amianto, va avanti il processo per i morti della Cemental
Confermata l’accusa di omicidio colposo

Processo per i morti da amianto della Cemental di Correggio: il Gup di Reggio Emilia  Antonella Pini Bentivoglio ha confermato l’imputazione formulata dal pm Isabella Chiesi a carico del produttore di amianto Franco Ponti per omicidio colposo e lesioni gravissime, respingendo la richiesta di archiviazione presentati dagli avvocati di Ponti nell’udienza preliminare di ieri.
Soddisfazione per la decisione del Gup è stata espressa da Andrea Nanetti, presidente dell’Associazione Esposti Amianto Correggio, presenti all’esterno del Tribunale con alcuni striscioni per chiedere giustizia.
La manifestazione all'esterno del Tribunale dei famigliari dei morti per amianto di Correggio

La manifestazione all’esterno del Tribunale dei famigliari dei morti per amianto di Correggio (frame da TgReggio)

“Un altro passo verso la giustizia che attendiamo dal novembre 2012- afferma Nanetti – quando presentai denuncia dopo le sofferenze e la morte di mio padre Luciano Nanetti e delle altre altre vittime della Cemental.
Pur facendo finta di credere alla solita scusa del “non sapevamo…” che l’amianto nuocesse – ha aggiunto – da numerose prove e testimonianze emerge che non venivano fornite ne protezioni ne impianti di aspirazione della polvere, nonostante la legge sulla sicurezza dei luoghi di lavoro lo prescrivesse già dal 1956″.
La prossima udienza è fissata per il 7 luglio. “Ora alla luce degli ultimi elementi probatori che abbiamo fornito, attendiamo che arrivi al rinvio a giudizio anche l’altro capo di imputazione di disastro ambientale, per cui si sono costituiti parte civile cento persone che formano l’associazione Esposti amianto, questo per quei Correggesi che si stanno ammalando pur non avendo mai messo piede nella “fabbrica della morte” ma avendo la “colpa” di aver abitato nelle vicinanze, anche dopo il blocco della Cemental azienda che arrivò ad avere 550 dipendenti ma che, vista la pericolosità, fu chiusa dal Comune nel 1989,  prima ancora della legge nazionale “stop amianto” entrata in vigore nel 1992.
Ecco come veniva trattato l'amianto alla Cemental

Ecco le condizioni in cui veniva trattato l’amianto alla Cemental

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *