Alla Conad non bastano i 15 pti di Cetrullo e i 10 di Dolfo il 1°round della semifinale Play off va in tasca al Vibo Valentia.

Primo round di gara-1 della semifinale Play Off di Serie A2 va nelle tasche di Vibo Valentia in terra calabrese. Un 3-0 però troppo severo per gli uomini di coach Cantagalli che faticano a entrare in partita nel primo set, mentre nel secondo con un pizzico di fortuna in più avrebbero potuto anche pareggiare. Ma paradossalmente (neanche tanto a dire il vero e il campionato ne è un esempio) quando la Conad ha l’acqua alla gola comincia a nuotare e a lottare. Grinta e cuore nel terzo set per tentare di riaprire il match. Sopra addirittura di 5 punti, subisce nel momento clou il break da parte della Tonno Callipo – che bisogna ammettere sia una grande squadra con un Forni straordinario stasera – che impatta. Poi diventa una battaglia di nervi e videocheck (check (entrato in uso esclusivamente dalle semifinali) che alla fine si porta a casa Vibo 31-29, un terzo set interminabile. Ma è da questo terzo set che bisogna ripartire sabato alle 20,30 al PalaBigi dove si disputerà gara-2. La serie è lunga (si va al meglio delle 5) e la Conad ha perso solo una battaglia, ma non la guerra.

Il primo punto delle semifinali lo mette a terra Vibo, ma Reggio ha difeso per ben tre volte gli attacchi: Conad agguerrita. Forni però fa male e la truppa di Cantagalli deve inseguire: 5-2 per i calabresi. Cetrullo e Dolfo suonano la carica e riesce a ridurre il gap, stoppando il tentativo di fuga (8-4) della Tonno Callipo: 9-6. Al riposo tecnico però, i padroni di casa doppiano i reggiani 12-6 con Casoli che vince un duello a rete con Marchiani. Ma al rientro sul parquet, Vibo allunga ancora: 14-6 e Cantagalli chiama ancora i suoi a rapporto per un time-out con l’obiettivo di scuoterli. E ci riesce. La Conad piazza un break e rosicchia 3 punti: 14-9, ma il -5 da recuperare è ostico. Ma passo dopo passo, Reggio ci prova anche perché Vibo comincia a sbagliare qualcosa: 16-12. E Cantagalli si gioca la carta Tom D.P. Ma niente da fare, i calabresi riallungano: 20-14. E la Conad gioca il tutto per tutto: dentro Kody e Bonante per Cetrullo e Marchiani. E il puma camerunense riaccende qualche speranza: 21-17. Poi però la Tonno Callipo centra un mini break e si porta sul 23-17. Kody mette giù il suo 3° punto, Tondo sbaglia il servizio e per i calabresi ecco il primo set-ball. E poi Vedovotto fa intascare il primo set a Vibo e lo chiude sul 25-19: 1-0.

Stavolta è la Conad a partire forte nel secondo set, grazie anche a due errori in battuta di Vibo: 1-4. La truppa di Cantagalli ha un altro piglio e Cetrullo bombarda dopo due difese pazzesche di Morgese: 2-6. Silva poi trova un angolo pazzesco e uno smash vincente: Conad prova a fuggire sul 4-9. Poi qualche errore di troppo di Reggio, fa riavvicinare i calabresi: 8-10. E poi addirittura a farli pareggiare: 10-10. Dolfo viene murato e Vibo passa sopra: 11-10 e break di 5-0. Reggio spezza l’incantesimo, ma dall’altra parte c’è Forni che fa malissimo: 14-11. Ma la Conad reagisce e riesce  trovare col cuore il colpo del -1: 16-15, Reggio c’è! Ma la Tonno Callipo scappa ancora via con un mini-break: 20-16 e Cantagalli butta dentro ancora l’australiano Tom D.P. Cambio che sortisce effetto visto che Reggio torna sotto fino al -2 (22-20), che cuore! Ma non basta, perché Vibo Valentia si guadagna pure il 2° set: 25-21.

Reggio che pare aver accusato il colpo e la Tonno Callipo parte subito sul 2-0. Cantagalli decide di giocare subito con Tom D.P. dall’inizio e l’australiano risponde con un attacco sul mani-fuori del muro avversario che spezza il break dei padroni di casa: 2-1. Reggio però prova a riaprire la partita e si porta sul 6-8 con i buoni attacchi di Cetrullo, Tondo e Benaglia. Set comunque molto equilibrato dove si battaglia parecchio, ma con un bel primo tempo di Tondo la Conad va al riposo tecnico sul +2: 10-12. Marchiani continua a insistere con la veloce a Tondo, poi Cetrullo trova punti importanti e la Conad va sul 12-16: +4 Reggio! Michalovic dà filo da torcere alla difesa reggiana, ma Dolfo bombarda dall’altra parte e la Conad riesce a mantenere un buon gap: 15-18. Ma Vibo centra il break che può spezzare le ali al Volley Tricolore, arrivando al -1: 17-18. Finale da brividi ora. Il brasiliano neo entrato Silva de Araujo trova il 19-19! La forza psicologica ora pende dalla parte dei calabresi. Si gioca punto su punto: 20-20. Poi Vibo torna sopra – cosa che non accadeva dai primissimi punti del terzo set – sul 21-20 grazie a Michalovic. Poi “pasticcia” Vibo: Forni non batte perché zoppicante, il cambio non arriva e il punto viene assegnato a Reggio: 21-21. Poi Tom D.P. spara fuori il servizio, ma si scatena Cetrullo che porta sul 22-22 e segna anche il 22-23 del controsorpasso, ma coach Mastrangelo chiede il video, ma l’attacco è buono. Michalovic però segna il 23-23 e addirittura Casoli stampa il muro del 24-23; Cantagalli però chiede il videocheck per invasione e ottiene il punto: 23-24 per Reggio. Ma Vibo pareggia subito: 24-24, si va ai vantaggi. Che terzo set! Dolfo segna il 24-25. Set ball per Reggio! Ancora annullato da Vibo: 25-25. Michalovic sigla il 26-25, dopo una grandissima difesa su un’invenzione di Marchiani e attacco di Cetrullo. Match ball Vibo. Reggio si salva con Tom D.P. che trova il mani-fuori: 26-26. Poi è pazzesco quel che succede: con un pizzico di fortuna Vibo (con Silva de Araujo di piede!) trova il 27-26 e un altro match ball. Set interminabile che arriva fino al 29-29. Incredibile. Vibo pesca il mani-fuori sul muro di Benaglia e va a servire per l’ennesima volta per il match: 30-29. E si chiude sul 31-29: 3-0 per Vibo che si porta in vantaggio per 1-0 nella serie della semifinale playoff.

 

Il tabellino

 

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA   3

CONAD VOLLEY TRICOLORE REGGIO EMILIA 0

(25-19;25-21; 31-29)

VIBO: Presta 10, Michalovic 11, Casoli 12, Forni 17, Pinelli 1, Vedovotto 6; Sardanelli, Silva de Araujo 1. Libero: Marra. Non entrati: Korniienko, Ferraro, De Paola, Maccarone, Corrado. Allenatore: Mastrangelo

REGGIO: Silva 5, Tondo 7, Marchiani 3, Dolfo 10, Benaglia 5, Cetrullo 15; Cargioli 1, Bevilacqua, Kody 3, Tom D.P. 3, Bonante. Libero: Morgese. Non entrato: Scaltriti. Allenatore: Cantagalli

Arbitri: Prati e Bassan

Chiamate Video Check

1° SET:

22-17 (attacco Dolfo)

Video Check richiesto da: Reggio Emilia per invasione a rete

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Vibo Valentia (23-17)

2° SET:

3-6 (muro Vibo Valentia) Video Check richiesto da: Reggio Emilia per verifica invasione a rete

Decisione arbitrale: azione rigiocata (3-6)

16-15 (attacco Reggio Emilia) Video Check richiesto da: Vibo Valentia per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Vibo Valentia (17-15)

22-19 (muro Reggio Emilia), Video Check richiesto da: Vibo Valentia per verifica invasione a rete. Decisione arbitrale confermata. Punto assegnato a Reggio Emilia (22-20)

3° SET

17-18 (muro Reggio Emilia)

Video Check richiesto da: Vibo Valentia per verifica invasione a rete

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Reggio Emilia (17-19)

22-22 (attacco Cetrullo)

Video Check richiesto da: Vibo Valentia per verifica in/out

Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Reggio Emili (22-23)

23-23 (muro Vibo Valentia) Video Check richiesto da: Reggio Emilia per verifica invasione a rete

Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Vibo Valentia (23-24)

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *