A Salvaterra la prima Festa della Mortadella , con menu del grande Gianni D’Amato

19/4/2016 – L’anno scorso, all’Expo di Milano, era stata presentata una ricerca da cui emergeva che la mortadella e le indicazioni per la sua produzione sono citati per la prima volta in un atto pubblico redatto a Salvaterra nel 1556. E proprio nella frazione di Casalgrande si svolgerà quest’anno la prima edizione della Festa della mortadella, una giornata di cultura enogastronomica fortemente voluta dall’amministrazione comunale e in collaborazione con le istituzioni nazionali, regionali e provinciali.

Casalgrande all'Expo di Milano

Casalgrande all’Expo di Milano

L’appuntamento è per domenica 8 maggio pal Parco del Liofante di Salvaterra. Alle ore 11 conferenza moderata dal prof. Paolo Trevisi dell’Università di Bologna, con interventi del prof. Roberto Gandini,  che ha scoperto il documento, del prof. Umberto Di Raimo dell’Istituto Alberghiero Motti, che si occuperà del piacere delle tradizioni, e della senatrice Leana Pignedoli, con l’intervento del vicesindaco Marco Cassinadri.

La Veroni di Correggio è famosa per le sue mortadelle giganti

La Veroni di Correggio è famosa per le sue mortadelle giganti

 

Seguirà alle ore 13 il pranzo con menù a base di mortadella preparato dallo chef Gianni D’Amato del ristorante Caffè Arte e Mestieri di Reggio Emilia e offerta dal salumificio Veroni di Correggio. Il costo è di 35 euro a testa, con prenotazione obbligatoria entro il 30 aprile.

Nel pomeriggio gnocco fritto e di nuovo mortadella per tutti grazie ai volontari del Parco del Liofante, cui si aggiungerà l’animazione medioevale con giochi e cultura a cura dei Falchi del Secchia, un campo d’arme funzionale e visitabile, dimostrazioni con la spada, musica e balli medioevali nonché giochi di abilità e destrezza.

Lo chef Gianni D'Amato

Lo chef Gianni D’Amato

Il ricavato della manifestazione, che non sarebbe stata possibile senza la sinergia tra Pro Loco, gruppo Falchi del Secchia, Coop.va ricreativa Parco del Liofante e allievi della Scuole Alberghiera e di Ristorazione – Ial Serramazzoni, sarà devoluto alle scuole pubbliche e private di Salvaterra.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *