Vittoria esaltante e storica per il Volley Tricolore 3-0 contro Civita-Castellana

3/4/2016 –  CANTAGALLI GONGOLA E SI GODE I SUOI RAGAZZI, MA CHIEDE CONCENTRAZIONE IN VISTA DEL MATCH DI RITORNO: “ABBIAMO FATTO UNA GRANDE PARTITA, FORSE LA MIGLIORE DELLA STAGIONE. MA C’E’ ANCORA UNA PARTITA DA GIOCARE, NON E’ ANCORA FATTA E DOBBIAMO AFFRONTARLA ALLO STESSO MODO, CON UMILTA’. MI PIACEREBBE VEDERE TANTA GENTE AL PALABIGI…”.

IL VOLLEY TRICOLORE INVITA IL PUBBLICO A VESTIRSI CON QUALCOSA DI GIALLO E/O DI ROSSO

Un giorno per godersi l’impresa a Monterotondo che la Conad ha sbancato ieri nell’andata dei quarti Play Off di Serie A2 UnipolSai vincendo 3-0 contro Civita Castellana. Ma da domani si comincia ad avere la testa immediatamente sul ritorno. Perché non si può dire gatto finché non è nel sacco, come dice il proverbio…

Una vittoria esaltante e storica. Dopo lo storico 5° posto, è arrivato un altro traguardo: la prima vittoria in un primo turno playoff per il Volley Tricolore. E – inutile dirlo – sarebbe storico il passaggio in semifinale.

 

Coach Luca Cantagalli sa che c’è ancora un match importante e decisivo da giocare. Sa che bisogna mantenere i piedi per terra e soprattutto l’umiltà che lo ha sempre contraddistinto anche quando la sua squadra aveva inanellato la serie di 11 vittorie in 12 gare. Ma anche per lui ieri era impossibile nascondere l’orgoglio, il sorriso e la soddisfazione di qualcosa di grandissimo. Perché su questa impresa c’è tanto della sua manona…

«Abbiamo fatto una grande partita, forse la migliore della stagione,  fin dalla prima palla, giocando con grande intensità. Anche nel  terzo set dove eravamo sotto di qualche punto, siamo stati bravi a restare lì con la testa. Non ci sono tanti commenti tecnici da fare, era importante vincere e lo abbiamo fatto alla grandissima. Voglio fare i complimenti alla squadra perché ha interpretato bene la gara sia dal punto di vista tattico sia dal punto di vista mentale, con grande aggressività, soprattutto in battuta. Ma siamo andati bene anche a muro, e non ci siamo mai fatti trovare impreparati in difesa. Però abbiamo ancora una partita da giocare. Ora godiamoci la vittoria per un giorno, riposiamoci mentalmente e fisicamente. Abbiamo mezzo allenamento per preparare il match ritorno. E da domani dobbiamo pensare che abbiamo una grande occasione. Ma serve umiltà, intensità e voglia di vincere. Mercoledì dobbiamo giocare allo stesso modo della partita di ieri. E’ sembrato tutto facile se si pensa al 3-0, ma non lo è stato. Per vincere in questo modo abbiamo dovuto fare una prestazione di altissimo livello, soprattutto per contenere i loro giocatori come Da Silva che è il miglior opposto del campionato. Mi aspetto grande battaglia, molto probabilmente non basteranno tre set. Dobbiamo lottare dall’inizio alla fine, restare con la testa dura e dentro al match, proprio come abbiamo fatto nell’ultimo set».

A “Luca Bazooka” brillano quasi gli occhi a pensare alla partita di ritorno al PalaBigi, mercoledì ore 20,30. Per lui – da allenatore – è il momento più alto in carriera. E infatti sogna: «Mi piacerebbe vedere tanta gente al palazzetto mercoledì, abbiamo una grandissima occasione…».

A tal proposito, il Volley Tricolore lancia un appello ai tifosi: per chi ne fosse in possesso, si vesta coi colori giallo e rossi. Perché i giocatori vorrebbero una bolgia infernale attorno a loro in grado di scaturire una grande carica che li possa spingere fino alla conquista di una semifinale che sarebbe davvero storica.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *