Ferita nella tragedia del bus in Catalogna, paura per la correggese Laura Ferrari
Operata a Barcellona, è in prognosi riservata

21/3/2016 – E’ Laura Ferrari, nata a Correggio e residente a Modena la studentessa di 23 anni  di Unimore – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia-  ferita gravemente nel disastro stradale avvenuto ieri in Catalogna, che ha coinvolto un autobus su cui viaggiavano 57 studenti Erasmus di diverse nazionalità. Tredici le vittime, e di queste sette sono italiane.

La studentezza di Unimore, raggiunta dai genitori e dal fratello, è stata sottoposta stamane all’ospedale di Barcellona, dove si trova ricoverata, ad un delicato intervento chirurgico concluso solo  solo in tarda mattinata. La prognosi è riservata.

Il bus del disastro (Foto Lapresse)

Il bus del disastro (Foto Lapresse)

Laura è iscritta al V anno del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza. Partita per il suo soggiorno di studio di 5 mesi a inizio febbraio è ospite della Universitat de Barcelona. 

Con le si trovano nella capitale della Catalogna altri 10 studenti Unimore, che nelle ore successive all’incidente, contatti dall’Ufficio Mobilità Studentesca di Unimore tramite mail e telefono (in qualche caso), hanno fatto sapere tra la serata di ieri e stamane di stare tutti quanti bene.

Le sette studentesse italiane decedute nella tragedia sono Francesca Bonello; Elisa Valent; Valentina Gallo; Elena Maestrini; Lucrezia Borghi; Serena Saracino; Elisa Scarascia Mugnozza. Rientravano da Valencia dove avevano partecipato alla notte dei fuochi della celebre Fiesta de las Fallas. Quattro i feriti italiani: due già dimessi, e due, tra cui Laura Ferrari, in condizioni che la Farnesina ha definito “serie”.

Questa mattina il rettore Unimore Angelo O. Andrisano, aprendo a Modena presso la Fondazione Marco Biagi la giornata nazionale “Per una nuova primavera delle Università”,  ha chiesto di ricordare con un minuto di raccoglimento le giovani vittime del bus.

Quanto successo nei pressi di Tarragona è una tragedia che ci ha sconvolto ed ha turbato profondamente la serenità del mondo universitario – ha dichiarato Andrisano – Siamo annichiliti di fronte ad un episodio tanto grave che ha stroncato la vita di giovani studenti, solamente desiderosi di trascorrere un periodo di soggiorno per studio all’estero, animati dall’entusiasmo di conoscere ed allargare i loro orizzonti culturali e sociali. Non ci sono parole appropriate per descrivere il nostro stato d’animo e per confortare le famiglie di chi ha perso la vita.

Convegno alla fondazione Biagi: un minuto di raccoglimento per le studentesse morte in Catalogna. Di spalle il rettore Andrisano

Convegno alla fondazione Biagi: un minuto di raccoglimento per le studentesse morte in Catalogna. Di spalle il rettore Andrisano

Purtroppo, il bilancio di quella sciagura comprende anche un buon numero di feriti e tra questi anche quello di una nostra studentessa 23enne di Giurisprudenza, che si trova ancora ricoverata. Seguiamo ovviamente con apprensione le notizie che ci giungono. A nome di tutta la comunità Unimore desidero, pertanto, esprimere il nostro dolore e la nostra vicinanza a quanti sono stati coinvolti e toccati da questo terribile incidente”.

Dalla Direzione del Dipartimento di Giurisprudenza Unimore – ha commentato il Direttore prof. Luigi Foffani.- stiamo seguendo con ansia e preoccupazione le notizie provenienti da Barcellona sulla sorte della nostra studentessa Erasmus che si trovava sul bus del tragico incidente di ieri mattina. Siamo in contatto con la famiglia e ci auguriamo di essere presto rassicurati sulle condizioni di salute della nostra giovane studentessa. Siamo costernati e vicini alle famiglie di tutte le vittime. Morire in Erasmus è una tragica e crudele fatalità che colpisce profondamente tutto l’ambiente universitario”.

Sono complessivamente 11 gli studenti Unimore che in questi giorni si trovano presso Università di Barcellona per una esperienza di studio nell’ambito del progetto Erasmus. Si tratta di 8 ragazze e 3 ragazzi, appartenenti a corsi di questi dipartimenti di studio:

2 – Dip. Chirurgico, Medico, Odontoiatrico e di Scienze Morfologiche con Interesse Trapiantologico, Oncologico e di Medicina Rigenerativa

2 – Dip. di Medicina Diagnostica, clinica  e di sanità pubblica

2 – Dip. di Comunicazione ed Economia

1 – Dip. Giurisprudenza

3 – Dip. Scienze della Vita

1 – Dip. Studi Linguistici.

Dal tardo pomeriggio di ieri l’Ufficio che si occupa della mobilità studentesca ha cercato tramite mail e telefono di contattare tutti gli interessati per essere rassicurati circa le loro condizioni. A oggi abbiamo avuto conferma che 10 di loro stanno bene.

IL CORDOGLIO DEGLI STUDENTI

Leonardo Peruzzi, Presidente della Conferenza degli studenti Unimore, esprime cordoglio per l’incidente e solidarietà nei confronti delle vittime e delle loro famiglie.

Apprendiamo con turbamento dell’incidente che ha coinvolto 57 studentesse e studenti. Ci lascia sgomenti pensare a un gruppo di coetanei, di colleghi, che subisce un’esperienza di questo tipo, accaduta nel contesto del progetto Erasmus, ricordato e considerato da tutti gli studenti come una delle esperienze universitarie più formative e preziose. Vogliamo comunicare la nostra vicinanza alle vittime e alle loro famiglie; i nostri pensieri sono rivolti a loro e ai feriti.

Abbiamo saputo da fonti dell’Ateneo – continua Leonardo Peruzzi – che una ragazza iscritta ad Unimore è stata ricoverata ed è stata sottoposta ad un complesso intervento chirurgico. Speriamo con tutto il cuore che riesca a riprendersi il prima possibile e che possa tornare alla sua vita quotidiana al più presto.”

Be Sociable, Share!

2 risposte a Ferita nella tragedia del bus in Catalogna, paura per la correggese Laura Ferrari
Operata a Barcellona, è in prognosi riservata

  1. Mi unisco alla speranza Rispondi

    22/03/2016 alle 10:00

    Buona ripresa e guarigione.

  2. terminado piezas Rispondi

    07/10/2016 alle 14:21

    Sorprendente post. Gracias por aportarlo…Espero màs…

    Saludos

    terminado piezas http://www.corte-por-laser-madrid.com/servicio/terminado-piezas.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *