“Reggio Respira? Libro dei sogni irrealizzabile”: Pagliani replica a Capelli
“Reggio merita rappresentanti più capaci e sinceri”

17/3/2016 – “La chiusura “ideologica ” del centro storico, proposta mal spiegata e campata per aria della maggioranza Pe, è la firma in calce a un libro dei sogni che sin dalle premesse risulta irrealizzabile. Per migliorare il governo di una città come la nostra, servirebbero rappresentanti locali più capaci e più sinceri”. E’ la replica del capogruppo di Forza Italia Giuseppe Pagliani al capogruppo Pd in Sala del Tricolore, dottor Andrea Capelli, che ieri di fronte alle critiche delle opposizioni al piano Reggio Respira presentato dall’assessore Tutino, ha affermato che “l’unico libro dei sogni è quello che contiene la speranza di avere un’opposizione seria a Reggio Emilia”.

“Capelli mente nel rappresentare il libro dei sogni di “Reggio Respira”, ben sapendo che poco di quanto promesso si realizzerà. Chi governa da settant’anni dovrebbe avere almeno il pudore di evitare di prendere ulteriormente in giro i cittadini reggiani – così esordisce Pagliani –

Giuseppe Pagliani

Giuseppe Pagliani

Come si può affermare di volere d’ora in poi solo bus ecologici per la nostra città quando si sono appena completati acquisti per bus nuovi non ecologici a gasolio. Come si può parlare di più taxi accorgendosene solo ora, considerato il fatto che i taxi sono puntualmente mancanti nelle ore non di punta  alle entrambe stazioni ferroviarie della città. Come può il PD parlare di un progetto ecologico credibile considerato che nella periferia, nelle frazioni e nelle ville di tutto il comune  sono presenti edifici con ampie coperture in amianto, stalle in disuso, tettoie, fienili oltre a centinaia e centinaia di famiglie che ancora si scaldano con il gasolio”.

Andrea Capelli nella Brescello quando ha fatto il verso (magistrale) a Peppone

Andrea Capelli nella Brescello quando ha fatto il verso (magistrale) a Peppone

Continua l’esponente azzurro: “Un progetto serio che porti la nostra città ed il suo territorio comunale a respirare meglio, deve apporre e proporre incentivi e benefici a chi sceglie a proprie spese di adeguare impianti di riscaldamento nelle proprie abitazioni e di modificare la mobilità delle famiglie intere, utilizzando più spesso e meglio il trasporto pubblico. La chiusura “ideologica ” del centro storico, proposta mal spiegata e campata per aria della maggioranza Pd – conclude Pagliani – è la firma di un libro dei sogni che sin dalle premesse risulta irrealizzabile. Per migliorare il governo di una città come la nostra, servirebbero rappresentanti locali più capaci e più sinceri”.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *