Rapine e furti, otto arresti
Guastalla, pakistano in manette
Presi in quattro mentre rubano rame a Castelnovo Sotto
Marito, moglie e cognata beccati mentre rubano vestiti

21/3/2016 -Un colpo robusto alla criminalità diffusa, grazie all’intensificazione dei controlli sul territorio volti arginare la nuova, impressionante ondata di furti e rapine che non risparmia alcun comune del reggiano.

Nel weekend hanno arrestato in diverse crcostanze  8 persone responsabili di reati contro il patrimonio. A Guastalla i Carabinieri della Stazione di Gualtieri hanno bloccato e messo in manette un cittadino pakistano di 25 anni che armato di cutter aveva aggredito un ragazzo italiano cercando di colpirlo per farsi consegnare 25 euro. Il giovane, riuscito a fuggire, ha dato l’allarme ai militari che hanno rintracciato il malvivente traendolo arrestandolo per il reato di tentata rapina.

A Castelnovo Sotto sono finiti dentro 4 giovani tra i 18 e i 38 anni, sorpresi domenica sera dai Carabinieri a rubare cavi di rame da un capannone aziendale. I 4 (3 reggiani e un bolognese) sono stati arrestati per tentato furto aggravato.

Infine a  Quattro Castella i Carabinieri della Stazione di Cavriago hanno sventato con l’arresto di due coniugi e e della cognata sorpresi ieri pomeriggio  a rubare capi d’abbigliamento, recuperati dai Carabinieri e restituiti ai derubati.

Gli arrestati sono comparsi questa mattina davanti al Tribunale di Reggio Emilia per rispondere delle accuse lorBudaà di controllo del territorio disposta dal comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Antonino Buda , per arginare e contrastare la recrudescenza dei reati contro il patrimonio.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *