“Mezzogiorno di rogito”: i 5 Stelle sfidano Vecchi e il Pd sulla casa di Masone
“Duello” al ponte di San Pellegrino: perde chi ha qualcosa da nascondere

mezzogiorno fuoco 117/3/2016 – Il movimento di Grillo torna a sfidare pubblicamente il sindaco di Reggio Luca Vecchi sulle spese sostenute per la casa acquistata  “al grezzo” dall’impresa di Francesco Macrì, poi imputato nel processo Aemilia contro la ‘ndrangheta reggiana. Com’era facile prevedere, la sfida lanciata di recente dal segretario cittadino del Pd Mauro Vicini si è risolta in un boomerang difficile da schivare: i consiglieri M5S, dopo aver pubblicato su Facebook già due settimane fa le loro situazioni patrimoniali relative alle case di proprietà (tutte comprate “non al grezzo”), ora tornano a chiedere altrettanta trasparenza al sindaco, che sinora non ha pubblicato i documenti relativi ai lavori effettuati nella casa di Masone.

La sfida è “cinematografica”: i grillini l’hanno trasformata in un’operazione di controinformazione intitolandola “Mezzogiorno di rogito”, con la parodia del padre di tutti i  western interpretato da Gary Cooper e Grace Kelly. E in mancanza di un Ok Corral, il luogo prescelto per la disfida è il ponte di San Pellegrino, alle porte della città. Ma dietro il convento delle Carmelitane sarebbe stato il massimo, e ancora di più dietro la casa di Masone.

” Il Movimento 5 Stelle Reggio Emilia – scrive testualmente  il gruppo consiliare di Sala del Tricolore –  di fronte al silenzio dello sfidante Mauro Vicini, segretario comunale del Pd che non ha prodotto alcuna documentazione, lancia per sabato 19 marzo alle ore 12 l’iniziativa “Mezzogiorno di Rogito“. L’appuntamento per lo scambio di documenti a favore dei giornalisti è sul ponte di San Pellegrino.

Il Movimento 5 Stelle Reggio Emilia consegnerà rogiti e documentazione dei consiglieri Guatteri, Bertucci, Soragni (nessuna casa acquistata al grezzo) che hanno case di proprietà. I consiglieri Vaccari, Cantamessi, Incerti non hanno case di proprietà e vivono in affitto o presso abitazioni di proprietà di parenti”.

” Ci attendiamo che il segretario comunale del Pd Mauro Vicini – questa la sfida dei grillini –  si presenti in segno di trasparenza con fatture dei lavori e relativi bonifici di pagamento per il completamento della casa acquistata al grezzo dall’allora dirigente all’urbanistica del Comune Maria Sergio (moglie del sindaco Vecchi allora capogruppo Pd) dall’imputato in Aemilia Francesco Macrì. Il materiale verrà consegnato ai giornalisti. 

Gary Cooper e Grace Kelly in Mezzogiorno di fuoco

Gary Cooper e Grace Kelly in Mezzogiorno di fuoco

Attendiamo il segretario comunale Pd Vicini per un trasparente “Mezzogiorno di rogito” sul Ponte di San Pellegrino – concludono – Siamo sicuri che  il segretario comunale Pd non mancherà a richiedere i documenti al primo cittadino e presentarsi sullo storico ponte della nostra città”.

Vedremo cosa risponderà il segretario Pd, e se il duello al ponte di San Pellegrino ci sarà o no.

(pierluigi ghiggini)

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. G Rispondi

    17/03/2016 alle 17:59

    Se avessero la coscienza pulita avrebbero già mostrato le carte.
    Ma questa è la città delle persone,
    anzi,
    dei sudditi,
    che in quanto tali non devono permettersi di chieder conto al Signore.
    Che pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *