Mezzo quintale di droga a Castellarano Il trafficante è un operaio albanese di 44 anni

15/3/2016 – Un altro colpo grosso della Polizia di Reggio Emilia nel contrasto al traffico di droga. Nella giornata di venerdì, in un’operazione congiunta con i colleghi di Bologna, la Squadra Mobile di via Dante ha sequestrato la bellezza di mezzo quintale di stupefacente a un operaio albanese di 44 anni di Castellarano, in regola col permesso di soggiorno.

L’uomo è stato trovato con 20 chili di cocaina, 23 di marijuana e altri 5 chili di hashish: in tutto 48 chili di droga destinata ad alimentare diverse filiere dello spaccio nel territorio reggiano. Un’operazione che conferma come i trafficanti  si avvalgano sempre più spesso di reti diffuse nel territorio, formate per lo più da insospettabili, e come operino con le stesse organizzazioni su più province.

L’albanese, comparso ieri mattina davanti al giudice Antonella Pini Bentivoglio, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Ora è dietro le sbarre in attesa del processo.

Solo due giorni prima la Mobile Reggiana aveva sequestrato 5 chili di cocaina in casa di una coppia di giovani albanesi, 25 anni lui e 20 lei, entrambi disoccupati, residenti nella zona di Regina Pacis in città. Avevano anche 100 mila euro in contanti (a cui vanno aggiunti gli 80 mila euro sequestrati in precedenza all’uomo dalla polizia stradale di Verona. Anche per loro è stata disposta la custodia cautelare in carcere.

Pochi al momento i dettagli sul maxisequestro di Castellarano, in quanto le indagini sono in pieno svolgimento. Difficile dire se le due operazioni sia collegate tra loro, ma è chiare che è stato inferto un duro colpo ai livelli superiori dello spaccio, e che altri ne seguiranno.

 

 

 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *